Serie A 4° giornata: tutti i risultati finali, le interviste e la classifica

Pubblicato il autore: ilaria nespoli Segui
Serie A 4 giornata

Serie A 4 giornata


 


 

La Serie A 4° giornata si conclude con un cambio in testa alla classifica. La nuova capolista è il Napoli che dopo il successo di sabato sera contro il Bologna supera la Juventus fermata a San Siro da una sorprendente Inter.

Nel dettaglio tutti i risultati e i commenti alle partite di ieri. Se invece ti sei perso gli anticipi di venerdì e sabato clicca qui.

Serie a 4° giornata HIGHLIGHTS INTER-JEVENTUS 2-1 (66’ Lichtsteiner, 68’ Icardi, 78’Perisic): A San Siro accade quello che nessuno, forse neanche il più ottimista dei tifosi neroazzurri avrebbe mai immaginato alla vigilia. Dopo essere passata in vantaggio grazie ad una reta di Lichtsteiner, la Juve cade sotto i colpi di un’Inter finora inedita in termini di determinazione e gioco espresso: insomma un’altra squadra rispetto a quella vista in Europa League contro gli israeliani dell’Hapoel Beer Sheva. Icardi prima Perisic poi colpiscono e affondano gli uomini di Allegri colpevoli di troppa sicurezza nei propri mezzi e leziosismi inutili. Fanno discutere anche le scelte del mister bianconero di tenere in panchina Higuain, dentro solo al 74’ con un gol subito sfiorato, e di schierare Pjanic come regista, evidentemente non all’altezza nel ruolo. Poca voglia di parlare dei suoi errori (“Ho messo in campo quelli che per me erano i migliori”), Allegri lancia un chiaro segnale ai suoi: “Non siamo di un altro pianeta. Questa sconfita ci deve far tornare definitivamente con i piedi per terra, dobbiamo ricordarci che le vittorie vanno conquistate sul campo”.

Serie a 4° giornata HIGHLIGHTSFIORENTINA-ROMA 1-0 (82’ Badelj): La Roma non riesce ad approfittare della sconfitta bianconera perdendo al Franchi contro la Fiorentina. Un match equilibrato che probabilmente sarebbe finito in pareggio se non fosse per il gol di Badelj al 93’, viziato da una posizione di fuorigioco attivo di Kalinic che ha ostruito la visuale a Szczesny. Tante anche le occasione sprecate dalla formazione giallorossa: due grandi opportunità non concretizzate da Dzeko nel primo tempo ed il palo colpito da Nainggolan al 35′ della ripresa. Non ci sta Spalletti che reclama anche un calcio di rigore su Dzeko per fallo di Tomovic (“Non è stato un contatto ma una tranvata!”). Poi analizza la partita: “Quando abbiamo preso la partita in mano, dovevamo essere più cattivi: ci sono state tre o quattro situazioni importanti in cui dovevamo fare meglio. Nel secondo tempo siamo calati un po’ e abbiamo perso 3-4 palle facili come ci capita spesso: non siamo stati continui come nel primo. Però resta una buona prestazione, nonostante tutto”. Rialza la testa la Fiorentina dopo un inizio di stagione poco esaltante.

Serie A 4° giornata  HIGHLIGHTS SASSUOLO-GENOA 2-0 (58’ Politano, 66’ Defrel): il Sassuolo torna al successo in Campionato, costringendo il Genoa alla prima sconfitta. Con Berardi ancora out, ci pensano Politano e Defrel a risolvere per gli emiliani una partita non semplicissima che aveva visto il Genoa padrone del campo, specie nel secondo tempo con ben quattro occasioni creata nei primi 7 minuti della ripresa. “Brucia perdere così ma questo è bello del calcio, nessuno sa chi vince e gli errori si pagano: oggi è toccato a noi”. Il commento di Giovanni Simeone, figlio del Cholo al debutto assoluto in Serie A.

Serie A 4° giornata HIGHLIGHTS UDINESE-CHIEVO 1-2 (25’ Zapata, 82’ Castro, 95’ Cacciatore): dopo la vittoria sul Milan di una settimana fa l’Udinese non ce la fa a ripetersi, perdendo in casa contro il Chievo. I friulani, passati in vantaggio grazie al colpo di testa di Zapata al 25’, primo tiro in assoluto della partita, vengono raggiunti dalla rete di Castro a 8 minuti dal fischio finale, con il Chievo che aveva aumentato la pressione da qualche minuto. La partita pare ormai avviata verso il pari, quando Cacciatore sorprende completamente la difesa friulana trovando il gol vincente che ribalta il risultato in pieno recupero. “Siamo felici, non meritavamo proprio di perdere”- il commento a caldo del mister dei clivensi, Maran.

Serie a 4° giornata HIGHLIGHTS CAGLIARI-ATALANTA 3-0 (8’ e 73’ Borriello, 55’ Sau): successo netto del Cagliari sull’Atalanta. Per i sardi è la prima vittoria in campionato, conquistata grazie alla doppietta di Borriello, in giornata di grazia, e al gol di Sau. L’Atalanta, conferma le proprie difficoltà difensive , essendo finora la squadra di Serie A che ha subito più reti. Per i bergamaschi c’è anche da registrare un rigore, molto dubbio, fallito da Paloschi quando il risultato era sull’1-0 per il Cagliari, che secondo mister Gasperini “ha condizionato la gara in negativo” – poi ha aggiunto – “dobbiamo essere più concreti e subire meno goal. Parlare di disastro in questo momento del campionato mi sembra esagerato”.

Serie A 4° giornata HIGHLIGHTS CROTONE-PALERMO 1-1 (23’ Trotta, 66’ Nestorovski): Primo punto in Serie A per il Crotone, in quella che in molti hanno definito spareggio per la salvezza, solo alla 4 giornata di Serie A. Allo Stadio Adriatico di Pescara (lo Scida di Crotone è ancora indisponibile) passano in vantaggio proprio i calabresi grazie al gol di Trotta. Quindi il Crotone arretra il suo baricentro e, anche se il possesso palla per il 72% è del Palermo, gli uomini di Nicola hanno buone opportunità offensive che però non vengono capitalizzate da Dos Santos e Trotta. Dopo le prove generali con un colpo di testa parato da Cordaz, Nestorovski al 21′ st centra il pareggio per i siciliani. Soddisfatto della prova dei suoi il mister rosanero De Zerbi, esordiente in A, anche se nel post partita ha rimproverato una mancanza di coraggio della sua squadra che le avrebbe permesso di legittimare qualcosa in più.

Serie A 4° giornata HIGHLIGHTS TORINO-EMPOLI 0-0: Primo pareggio in campionato per entrambe le formazioni, con un tempo per parte giocato a buoni livelli: il Torino meglio nel primo, l’Empoli nel secondo. La squadra di Mihajlovic fallisce ben quattro occasione nella prima metà di gioco con Obi, Acquah, Martinez e Bojé, due delle quali sventate grazie ad altrettanti miracoli tra i pali di Skorupski. Secondo tempo con occasione ghiotta per l’Empoli dopo sei minuti, con Gilardino che non trova la zampata finale.

Questi i risultati completi delle partite della Serie A 4 giornata. In basso potrete trovare la classifica completa

Prossimo appuntamento a mercoledì 21 settembre per il turno infrasettimanale.

Serie a 4 giornata. La classifica

Serie a 4 giornata. La classifica

  •   
  •  
  •  
  •