Serie A 4a giornata: i risultati, le interviste e la classifica dopo gli anticipi del sabato

Pubblicato il autore: ilaria nespoli Segui
    Serie A 4 giornata. Gli anticipiSerie A 4a giornata. Gli anticipi

La Serie A 4a giornata comincia con gli anticipi del sabato Milan-Samp, Lazio-Pescara e Napoli-Bologna. Qui potrete leggere tutti i risultati e le interviste post partita dei protagonisti.

SAMPDORIA-MILAN 0-1 (85’ Bacca) Highlights: si comincia venerdì con il Milan in casa della Samp A Marassi, in cerca di una vittoria dopo due sconfitte consecutive con il Napoli e l’Udinese. Primo tempo ricco di spettacolo con un Muriel molto ispirato per i doriani, capace di creare non pochi problemi alla retroguardia rossonera. I ritmi restano alti nella ripresa, ma le occasioni sono quasi tutte di marca doriana, così come il possesso palla. Con la squadra incapace di imporre il proprio gioco, Montella si sbraccia in panchina: La svolta arriva al 65’ quando l’ex aeroplanino sostituisce uno sbiadito Lapadula, che non ha sfruttato l’opportunità di giocare da titolare, con Carlos Bacca. E la zampata vincente che regala al Milan la vittoria passa proprio dai piedi dell’attaccante colombiano che al 40’ del secondo tempo infila in rete su un clamoroso errore nel controllo di Skriniar. E al Milan scoppia il caso Montella-Bacca, smorzato dal neo allenatore rossonero: “Problemi con Bacca? Basta vedere come ci siamo salutati a fine partita per vedere che è tutto sotto controllo. Ci sono tre partite ravvicinate, era giusto dosare le forze”.
La Samp, con un tweet al veleno reclama due gol annullati, il primo a Barreto per fuorigioco molto dubbio, il secondo a Muriel per fallo di mano.

Leggi anche:  Un Maradona Eterno...

Il k.o. contro il Milan lascia l’amaro in bocca a Giampaolo: “Questa partita, per quanto prodotto, non avremmo mai dovuto perderla. Gli episodi possono indirizzarla, ma a questa Samp non si può rimproverare nulla”.

LAZIO-PESCARA 3-0 (67’ Milinkovic, 72’ Radu, 76’ Immobile) Highlights: Bastano 9 minuti alla Lazio per chiudere la pratica Pescara. Sfida fra ex compagni di squdra nelle file biancocelesti, oggi allenatori: Massimo Oddo e Simone Inzaghi. La prima vera, grande occasione del match è degli abruzzesi: Memushaj spreca dagli 11 metri, tirando un rigore che finisce fuori di oltre un metro dalla porta biancoceleste difesa da Marchetti. Scampato il pericolo, la Lazio ha cominciato pian piano ad imporre il suo gioco e al 22’ la formazione biancoceleste sblocca la gara con uno spettacolare colpo di testa di Milinkovic, su cross dalla destra di Felipe Anderson. Il raddoppio della Lazio arriva dagli sviluppi, grazie a un colpo di testa di Radu al 29’, seguita appena 4 minuti dopo dalla rete di Immobile, ex del Pescara di Zeman, su assist di Keita dopo una grande progressione. “La Lazio è stata superiore, non ci siamo presentati come nelle altre partite. I rigori si possono sbagliare ma dovevamo ripartire”, questo il commento a caldo di mister Oddo al termine della gara che ritrova l’Olimpico da allenatore.

Leggi anche:  Serie A, probabili formazioni Sassuolo Inter: i dubbi di Conte

NAPOLI-BOLOGNA 3-1 (14’ Callejon, 56’ Verde 67’ e 78’ Milik) Highlights: il Napoli può sorridere, in attesa del derby d’Italia fra la Juventus e l’Inter. Il successo al San Paolo per 3-1 sul Bologna lo proietta in testa alla classifica, a + 2 sulla Juve. Primo tempo giocato bene dalla squadra di Donadoni che però non è sempre impeccabile in difesa. Il Napoli fa possesso e al 14’ passa in vantaggio grazie a Callejon che realizza di testa il quinto gol stagionale, il 50esimo sempre con la maglia del Napoli. Al 56’ Pepe Reina si addormenta su tiro forte dalla distanza di Verdi che regala al Bologna il gol del momentaneo pareggio. A questo punto Sarri gioca la carta Milik, che nei cuori dei tifosi napoletani riesce, ancora una volta, non fa rimpiangere Gonzalo Higuain: segna la sua terza doppietta, dopo quella realizzata in Champions League contro la Dinamo Kiev e la precedente in Campionato contro il Palermo. Che sia nata una nuova stella?. “Evidentemente Napoli crea grandi campioni” ne è convinto il Presidente Aurelio De Laurentis, che alla vigilia della partita aveva dichiarato: ”Quest’anno c’è una squadra che gioca insieme, non per un solo giocatore. Con gli acquisti estivi penso che faremo un campionato interessante. Milik? Ottimo acquisto, si muove bene in area, bravo di testa”.
Sul primato in classifica del Napoli mister Sarri è più che scaramantico: “Il Napoli guarda tutti dall’alto? Mi viene da ridere solo a pensarlo – ammonisce il tecnico azzurro -, si tratta di una classifica incompleta. Noi anti-Juve? Credi proprio di no: loro faranno lo stesso campionato che fa il Bayern Monaco in Bundesliga, se non fanno cazzate vinceranno. E loro non sono una squadra che fa ca**te…”.  Qui per la conferenza stampa completa post Napoli-Bologna.

Leggi anche:  Record Immobile, ecco tutti i primati di Re Ciro con la maglia della Lazio: e c'è Piola nel mirino

Questi i risultati degli anticipi della Serie A 4a giornata, in attesa delle alter partite che si disputeranno oggi pomeriggio e dei posticipi Juve-Inter delle 18.00 e di Fiorentina-Roma delle 20.45.

Nel frattempo ecco la classifica della Serie A 4a giornata, aggiornata dopo gli anticipi del sabato.

Serie A 4 giornata. La classifica aggiornata dopo gli anticipi del sabato

Serie A 4 giornata. La classifica aggiornata dopo gli anticipi del sabato

  •   
  •  
  •  
  •