Serie A, Juventus-Sassuolo: 3-1. Troppa Juve, Higuain (doppietta) e Pjanic stendono i neroverdi. Le pagelle dei bianconeri.

Pubblicato il autore: alessandro marone Segui

Terza vittoria consecutiva per la Juventus di Max Allegri, capolista a punteggio pieno con 9 punti. Partenza da sogno per i bianconeri, minuti iniziali da incubo per i neroverdi di Eusebio Di Francesco. Higuain la sblocca dopo quattro minuti capitalizzando una ripartenza micidiale e l’assist di Dybala; al decimo il Pipita concede il bis in acrobazia: Stadium in delirio e bianconeri avanti di due reti. La Juve in campo domina e regala spettacolo, Pjanic poco prima della mezz’ora cala il tris; il Sassuolo incassa il colpo come un pugile suonato, ma al 33’ accorcia le distanze con una carambola di Antei. Ripresa gradevole e divertente con la Juve che va vicina diverse volte al poker, ma concede anche alcune chance al Sassuolo a causa di leggerezze difensive (e Allegri non gradisce).

Mercoledì 14 primo impegno di Champions League per i bianconeri, che ospiteranno il Siviglia; domenica 18 Juve di scena al San Siro per il “derby d’Italia” contro l’Inter.
Higuain Pjanic

Le pagelle dei bianconeri.

BUFFON: 6-. Si fa trovare pronto sul tentativo di Politano, esce a vuoto sul corner da cui scaturisce il gol di Antei. Siamo abituati a prestazioni da superman, ma in fondo anche Gigi è umano e anche i migliori, ogni tanto, sbagliano.

BENATIA: 6+. Gioca al posto di Barzagli ma, vista l’iniziale del cognome, non altera l’ormai celebre BBC. Gara senza sbavature, rimedia un giallo per un fallo tattico su Ricci.

BONUCCI: 6,5. Reduce da giorni tribolati a causa di problemi personali, guida il reparto arretrato ostentando la consueta sicurezza e aggressività. Sfiora il gol di testa, un “liscio” senza conseguenze nel finale.

CHIELLINI: 6. Dopo le due gare da dimenticare disputate con la maglia della Nazionale, gioca una partita attenta. Graziato per un tocco di mano in area.

LICHTSTEINER: 7. Dopo la mancata cessione e l’esclusione dalla lista Champions, Allegri lo lancia dal 1’ sulla corsia destra e lo “Swiss express” sfodera una prestazione tutta grinta e applicazione. Si divora un gol a tu per tu con Consigli, ma è autore di uno straordinario salvataggio sulla linea.

KHEDIRA: 6,5. Non sarà rapidissimo, ma ha intelligenza tattica da vendere e sa sempre in anticipo dove andrà il pallone.  Pericoloso con gli inserimenti offensivi, tanta sostanza a metà campo.

LEMINA: 6+. Lavoro prezioso in fase di interdizione, si piazza in cabina di regia e mette in mostra anche discrete abilità tecniche e in fase di impostazione.

PJANIC: 7. Celebra l’esordio in bianconero con un gol. Geometrie a metà campo, duetta con i compagni e fa girare il pallone.

ALEX SANDRO: 6,5. Uno stantuffo sulla corsia mancina, corsa e potenza da vendere. Pericoloso in fase offensiva, ci prova con il destro.

DYBALA: 7. Svaria su tutto il fronte offensivo, lanci col contagiri e giocate deliziose che mandano in visibilio il pubblico. Ottima l’intesa con Higuain: un assist al bacio e un eccesso di altruismo.

HIGUAIN: 7,5. Tre gol in poco più di cento minuti giocati per il Pipita. Bomber letale, fulmina Consigli con un destro preciso e potente, concede il bis in acrobazia: come ha detto Caressa in telecronaca, “così è illegale”.

IL TABELLINO

JUVENTUS-SASSUOLO: 3-1

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Benatia, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Khedira (28′ st Hernanes), Lemina, Pjanic, Alex Sandro; Dybala (42′ st Pjaca), Higuain (25′ st Mandzukic). A disp.: Neto, Audero, Dani Alves, Barzagli, Rugani, Evra, Asamoah, Cuadrado. All.: Allegri

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Gazzola, Antei, Acerbi, Peluso; Pellegrini (12′ st Missiroli), Magnanelli, Duncan; Politano, Matri (12′ st Iemmello), Ragusa (35′ st Ricci). A disp.: Pomini, Pegolo, Cannavaro, Lirola, Terranova, Letschert, Mazzitelli, Biondini, Adjapong. All. Di Francesco

ARBITRO: Di Bello di Brindisi

MARCATORI: 4’ e 10’ Higuain, 27’ Pjanic, 33’ Antei.

NOTE: ammoniti Gazzola, Benatia, Ricci.

  •   
  •  
  •  
  •