Serie A. Milan-Lazio: 2-0. Bacca-Niang, il Milan va. Le pagelle dei rossoneri.

Pubblicato il autore: alessandro marone Segui

Nell’anticipo del turno infrasettimanale secondo successo consecutivo per il Milan di Montella, vittorioso sulla Lazio (reduce dal 3-0 al Pescara) grazie alle reti di Bacca e Niang; in attesa delle gare di domani, i rossoneri agganciano la Juve al secondo posto e si portano ad una lunghezza dal Napoli capolista con 10 punti.
A San Siro partono meglio gli ospiti, pericolosi con Immobile e Milinkovic-Savic; poi i biancocelesti calano e, al 37’, un errore di Parolo consente a Kucka di lanciare Bacca a campo aperto verso la porta difesa da Strakosha: l’attaccante colombiano (decisivo a Genova contro la Samp) non sbaglia e porta in vantaggio i suoi. La Lazio sbanda, prima del riposo rossoneri vicini al raddoppio in un paio di occasioni con Bonaventura. Nella ripresa biancocelesti più aggressivi (e con Keita e Felipe Anderson in campo al posto di Bastos e Djordjevic), ma non particolarmente pericolosi dalle parti di Donnarumma; al 56’ è il Milan ad avere una chance clamorosa per il raddoppio: Niang, a pochi passi dalla linea di porta, non arriva per un soffio sull’assist al bacio di Calabria. Il giovane attaccante ha modo di rifarsi al 72’ trasformando con freddezza il calcio di rigore che lui stesso si era procurato (tocco di mano di Radu). Affiora la stanchezza nel finale: la Lazio non sembra avere le energie fisiche e mentali per recuperare la gara (all’ultimo secondo Immobile di testa va vicinissimo al 2-1), i rossoneri amministrano il doppio vantaggio e portano a casa i tre punti.
Nel prossimo turno di campionato la Lazio riceverà l’Empoli all’Olimpico (domenica ore 15:00), mentre il Milan sarà impegnato in casa della Fiorentina nel posticipo (domenica ore 20:45).

Leggi anche:  Genoa Cagliari probabili formazioni, ecco le scelte dei tecnici Ballardini e Di Francesco

Foto LaPresse/Spada 20 Settembre 2016 Milano (Italia) Sport Calcio Milan vs Lazio - Campionato italiano di calcio Serie A TIM 2016/2017Ê- Stadio "Giuseppe Meazza" Nella foto: niang esultanza dopo gol 2-0 Photo LaPresse/Spada September 20, 2016 Milan (Italy) Sport Soccer Milan vs Lazio - Italian Football Championship League A TIM 2016/2017 - "Giuseppe Meazza" StadiumÊ In the pic: niang celebrates after scoring 2-0

Le pagelle dei rossoneri.

DONNARUMMA: 6,5. Viene chiamato in causa soprattutto nei primi minuti di gara e si fa trovare pronto. Sicuro tra i pali, buona personalità.

CALABRIA: 7. Il giovane terzino (20 anni da compiere a dicembre) sfodera un’ottima prestazione sulla corsia destra: diligente in fase difensiva, propositivo in quella offensiva. Motorino instancabile sulla fascia, serve a Niang un pallone che chiede solo di essere spinto in porta.

PALETTA: 6+. Pochi fronzoli, zero sbavature, tanta concretezza. Provvidenziale un suo salvataggio su Keita.

ROMAGNOLI: 6,5. Puntuale nelle chiusure, più elegante del compagno di reparto. Indossa la maglia numero 13 di Alessandro Nesta, la strada è lunga, l’età è dalla sua parte.

DE SCIGLIO: 6. Gara più di contenimento che di spinta.

KUCKA: 6,5. Avvio sonnacchioso, poi si sveglia (sarà stata la strigliata di Montella?): serve a Bacca l’assist per il vantaggio, sfiora il gol nella ripresa su punizione. Gara di sostanza.

Leggi anche:  Ziliani su Conte: "Vuole che l’Inter sia come la Juve di Moggi. Impossibile schierarsi..."

MONTOLIVO: 6. Fascia da capitano, ha le chiavi della regia e a volte perde un tempo di gioco nella far girare il pallone; con l’ingresso in campo di Locatelli avanza il proprio raggio d’azione.

BONAVENTURA: 6+. Tra i più pimpanti e propositivi, va vicino al gol nella prima frazione di gioco in un paio di occasioni e prova spesso il tiro dalla distanza.

SUSO: 5,5. Leggermente in ombra, un passo indietro rispetto alla buona gara contro la Sampdoria. Montella lo richiama negli spogliatoi per inserire il promettente (classe 98’) Locatelli.

BACCA: 7. Tocca pochi palloni, ma il suo primo tiro porta in vantaggio i rossoneri. Quinto centro in campionato per il colombiano (capocannoniere con Callejon), secondo gol consecutivo. Letale.

NIANG: 6,5. Prova spesso la giocata, instaura un bel duello con Basta. Sbaglia diversi palloni, ma si vede che ha voglia e, soprattutto, i numeri. Si divora il possibile 2-0, si fa perdonare spiazzando dal dischetto Strakosha.

  •   
  •  
  •  
  •