Spagna, Callejon torna in nazionale: un pericolo in più per Ventura

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
callejon

Josè Maria Callejon

Josè Maria Callejon torna in nazionale, finalmente è il caso di dirlo, il c.t. spagnolo Lopetegui ha convocato l’attaccante del Napoli per la doppia sfida delle Furie Rosse contro Italia e Albania. Callejon non veniva convocato in Nazionale dal novembre del 2014, quando sulla panchina della Spagna c’era ancora Vicente Del Bosque. Lo straordinario avvio di stagione di Callejon con il Napoli di Sarri ha convinto Lopetegui a chiamarlo per le prossime partite di qualificazioni Mondiali  verso Russia 2018. Rimanendo in casa Napoli Lopetegui, oltre a Callejon ha confermato anche Pepe Reina, come vice di De Gea. Torna in nazionale anche Andres Iniesta, che aveva disertato la prima convocazione di Lopetegui per infortunio. La Spagna giocherà sempre in trasferta, prima il 6 ottobre alla Juventus Stadium contro l’Italia, il 9 contro l’Albania a Skhoder. Lopetegui parla così dei prossimi impegni della Nazionale spagnola:”Si tratta di due trasferte molto complesse, difficili, due partite da giocare a distanza di 3 giorni con grandi difficoltà calcistiche e logistiche. E chissà come troveremo il campo in Albania visto che la Fifa ha deciso di far giocare sullo stesso terreno la sfida tra Kosovo e Croazia il giorno 6. È una situazione che non possiamo cambiare ma non firmiamo nulla, né il pari a Torino né l’idea di tornare a Madrid con 4 punti. Partiamo con la massima ambizione, pensiamo solo a lavorare bene per prepararci per un obiettivo tanto potente. Vogliamo essere all’altezza di queste due grandi sfide”.

Callejon, il pupillo di Sarri poco considerato in Spagna

Nel Napoli di Maurizio Sarri, tutti sono sostituibili, tranne lui, Josè Maria Callejon, colui per il quale Mourinho stravedeva, voluto fortemente da Benitez e consacrato da Sarri. A 29 anni Callejon è nella piena maturazione tecnico-tattica, corre come un terzino, segna come una punta, non fa mai polemiche, gli allenatori stravedono per lui. Del Bosque non lo hai tenuto in grossa considerazione, neanche per l’Europeo di Francia, dopo che Callejon aveva disputato una stagione più che buona con il Napoli. La maglia delle Furie Rosse è stato sempre un cruccio per Callejon, che si vedeva scavalcato da giocatori più celebrati ma dal rendimento decisamente inferiore al suo. Anche il suo arrivo al Napoli fu in punta di piedi, nell’estate del 2013, offuscato dall’arrivo di Higuain, ma lui ha fatto innamorare i tifosi azzurri fin dal primo momento. Voluto fortemente da Benitez, che lo conosceva dai tempi delle giovanili del Real Madrid , Callejon è esploso definitivamente con Sarri che ne ha esaltato le caratteristiche al massimo con il suo 4-3-3. La convocazione di Lopetegui è il giusto premio per un giocatore straordinario, con quell’aria da torero triste, Callejon è l’anti personaggio, corre,segna e fa il bravo ragazzo, doti di un cacio antico che però sono di moda ancora oggi.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Atalanta-Verona probabili formazioni: le ultimissime