[Video] Contatto Ronaldo Iuliano: se la Juve reclama per il 2006 Ronaldo e Simoni che dovrebbero dire?

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

contatto ronaldo iulianoSi tratta di uno degli episodi più incriminati della storia del calcio, ovvero il famigerato contatto Ronaldo Iuliano in Juventus Inter dell’aprile 1998, rigore nettissimo non concesso a un Inter stellare che nell’azione incriminata ha visto duettare il Fenomeno Ronaldo con un altro grandissimo della storia nerazzurra, ovvero Zamorano, due attaccanti che hanno devastato la difesa della Juventus in quell’azione fermata con le maniere forti da Iuliano e non sanzionata da Ceccarini, l’arbitro che diede anche del patetico al povero Simoni, allenatore amatissimo dal pubblico interista e che avrebbe realmente meritato di vincere lo scudetto quell’anno, uno scudetto che non può non mancare al tecnico di Crevalcore che l’avrebbe ampiamente meritato, come l’avrebbero meritato Ronaldo, devastante in quella fantastica stagione dell’Inter e Zamorano, un attaccante che ha fatto di Milano sponda nerazzurra la sua seconda casa, e che ha dovuto lasciare l’Inter con solo una Coppa Uefa, quando avrebbe meritato molto di più.

Quella del 1997-98 era una delle formazioni nerazzurre più amata, perché annoverava campionissimi legatissimi alla maglia come il portiere Pagliuca, per molti considerato uno dei più grandi portieri nerazzurri della storia dopo la bandiera Zenga e il campionissimo Julio Cesar, o come Djorkaeff, il francese imprevedibile capace di gol spettacolari e ottimo rifinitore dietro al duo Ronaldo Zamorano, probabilmente la coppia d’attacco più stratosferica dell’Inter, forse superiore anche a quella del triplete, per non dimenticare Simeone, ancora oggi nei cuori dei tifosi che lo vorrebbero alal guida dell’Inter. Se ancora la Juventus fa ricorsi su ricorsi per lo scudetto assegnato all’Inter nel 2006, certamente Moratti dovrebbe farne uno molto più grande per lo scudetto del 1998, quello che realmente è stato assegnato per un grosso errore arbitrale che spesso si dimentica….Ma come ben si sà Simoni e Moratti sono dei signori, e di certo non rivangano sul passato, anche se ogni tifoso baratterebbe volentieri quello scudetto del 2006, che forse non andava assegnato, con quello più meritato del 1998, questo si renderebbe reale giustizia al mondo del calcio.

“Mi sembra esagerato lamentarsi degli arbitri già alla quinta giornata. Chiedere l’aiuto della società lo trovo fuori luogo e si alza un polverone inutile. E poi cosa potrebbe mai fare un club contro la classe arbitrale? Sapete bene cosa successe a me con l’Inter a Torino contro la Juventus, quelle sviste arbitrali erano sotto gli occhi di tutti, ma il giorno dopo non andai certo a lamentarmi da Moratti”. (Intervista a Simoni sul caso Sarri riportata sul sito www.napolisport.net).

  •   
  •  
  •  
  •