Vincenzo Montella: “Farò turnover ma non stravolgerò l’undici titolare. Con la Lazio aria di derby”

Pubblicato il autore: Masi Vittorio Segui
Milan

Vincenzo Montella alla sua prima stagione in rossonero

In vista del turno infrasettimanale con la Lazio, si respira aria di turnover in casa Milan. A confermarlo è lo stesso Vincenzo Montella durante la conferenza stampa alla vigilia del match con i biancocelesti. Allo stesso tempo, però, il tecnico rossonero non pare intenzionato a rivoluzionare troppo l’undici titolare visto con la Sampdoria.

TURNOVER CON LA LAZIO. POSSIBILE CHANCE PER IL GIOVANE LOCATELLI
Giocando tre volte a settimana serve fare turnover. È importante far giocare più giocatori possibili. Contro la Lazio qualcosa cambierò, fra i vari Montolivo, Abate, Romagnoli, Bonaventura e Suso, ma non tutti. A centrocampo cambierò sicuramente qualcosa. Sto valutando, oggi vedrò meglio come stanno i ragazzi. Domani mattina deciderò, ma già oggi saprò qualcosa in più. Non mi piace fare più di un cambio per reparto. Locatelli contro la Sampdoria ha fatto bene. E’ giovane ma ha una grande personalità e sono molto contento della sua crescita”.

ANTONELLI NON CI SARA’ MENTRE DE SCIGLIO E’ VICINO AL RIENTRO
Precauzione medica ci consiglia di far riposare Antonelli, di stare molto attenti. Credo potrebbe rientrare dalla prossima. De Sciglio sta bene, sta ricominciando ad allenarsi a pieno regime: incrociando le dita sarà a disposizione”.

Leggi anche:  Borussia Dortmund-Lazio: probabili formazioni, orario, luogo e precedenti

NIANG E SUSO POSSONO ANCORA CRESCERE. DONNARUMMA RAPPRESENTA IL FUTURO DEL MILAN
Sono soddisfatto delle risposte iniziali che entrambi hanno dato ma mi aspetto ancora qualcosina in più. Se riusciranno a superarsi, a compiere questa mezza impresa, allora diventeranno ancora più decisivi. Gigio può fare la storia del Milan. Raiola può stare tranquillo, il Milan gli rinnoverà il contratto con o senza di lui”.

CONTRO LA LAZIO ARIA DI DERBY PER MONTELLA
La Lazio ha le caratteristiche del suo allenatore. Inzaghi è un ragazzo molto pratico, spesso sornione lui come le sue squadre, ma poi sa colpire. Ha esterni molto forti e veloci. A centrocampo ha geometrie importanti e in difesa c’è un giocatore come De Vrij. È una partita vera e difficile. La Lazio ha qualcosa in più della Samp in termini di qualità. E’ sempre divertente per me incontrare i laziali. A Roma sono stato sempre accolto bene dai tifosi biancocelesti”.

  •   
  •  
  •  
  •