Agnelli all’assemblea azionisti: “Siamo cresciuti del 25%”

Pubblicato il autore: Salvatore Ciotta Segui

E’ in corso in questo momento allo Juventus Stadium l’assemblea degli azionisti, buone notizie giungono dal fatturato.

 L’obiettivo della Juventus e’ quella di crescere ancora, come paragone sono stati presi i Club di Premier, Liga e Bundesliga. Il prossimo anno sara’ completato il JVillage attiguo allo Stadio che ospitera’ la squadra.
Di seguito le sue parole:
JVillage “Dal 1 luglio 2016 i JVillage ospiterà la prima squadra nella stessa area dello Stadium, unendosi al JMedical e al JMuseum”.

Obiettivi: “I nostri benchmark sono i club di Premier League, i club di Liga, i club di Bundesliga”.

Champions “Siamo entrati in Champions in punta di piedi e abbiamo giocato una finale solo lo scorso anno. La gara il Bayern Monaco, in casa è fuori, è stata quella più vista in Cina insieme alla finale della competizione”.

Leggi anche:  Eriksen, l'agente racconta: "Christian non molla"

Gestione “Abbiamo avuto negli anni una crescita significativa. Nelle ultime cinque stagioni siamo passati da 172 a 388 milioni, le plusvalenze da -26 milioni a +52 milioni. La mia visione sulla gestione di una squadra professionistica di alto livello è basata da tre pilastri: lo sport, prima di tutto”.

Cina “Non vanno ignorati i mercati esteri, come la Cina che sta facendo grandi investimenti”.

Crescita “C’è stata una crescita economica del 25% in un settore in continua espansione e che non conosce crisi. Parlando al mercato televisivo: la Premier League ha avuto un incremento del 71%, la Liga del 50% cumulativo, la Bundesliga dell’83%. Se noi consideriamo le sponsorizzazioni a rinnovo i principali club europei hanno avuto per quel che riguarda il jersey sponsor un incremento del 75% e dello sponsor tecnico del 75%. Dati che evidenziano come il calcio continui a crescere”.

Leggi anche:  Calciomercato Inter: quale sarà il futuro di Stefano Sensi?

Successiandrea agnelli “La Juventus vive per il successo, ma non per quelli ottenuti ma per i prossimi”.

“Siamo orgogliosi per quello che abbiamo fatto in questi cinque anni. Un pensiero particolare ai giocatori che hanno contribuito alla vittoria dei cinque scudetti e mi riferisco a Buffon, Barzagli, Bonucci, Chiellini, Marchisio, Padoin, Caceres, Lichtsteiner: gli otto giocatori che hanno fatto parte della squadra in tutte queste stagioni. Ovviamente grazie all’amministratore delegato Beppe Marotta, al vicepresidente Pavel Nedved, al nostro direttore sportivo Fabio Paratici”.

  •   
  •  
  •  
  •