Clamoroso in casa Sampdoria: domenica contro il Palermo, niente stadio per il presidente Ferrero

Pubblicato il autore: marco benvenuto Segui

Sampdoria

Deluso, certamente…Arrabbiato? Di sicuro, anche se Massimo Ferrero, vulcanico presidente della Sampdoria, si definirebbe in un altro modo, sanguigno com’è…”I……..o” di certo, tanto da maturare l’idea di non sedersi in tribuna, di non andare neppure allo stadio domenica, in occasione della gara casalinga contro il Palermo.
Una decisione forte quella del presidente blucerchiato, qualora poi non ci fossero ripensamenti dell’ultima ora…Il male minore è che eviterà di sfiorare il presidente rosanero Zamparini, qualora il patron palermitano decidesse di affrontare la trasferta genovese. Con Zamparini, spesso, sono state bordate micidiali, come al tempo della trattativa per trattenere Viviano alla Sampdoria. In quell’occasione  le rispettive diplomazie dovettero lavorare a lungo per riportare la necessaria calma a concludere l’affare.

Oltre alla delusione, palpabile, quello che potrebbe trattenere Ferrero dall’andare allo stadio domenica, anche la  malaugurata ipotesi che con il Palermo non arrivi il risultato pieno e che da qui ne possano conseguire, inevitabili , contestazioni. Sia chiaro: qui i tifosi della Samp tocchino tutto il ferro che hanno a disposizione. La Sampdoria aspetta il Palermo
Ferrero non è certo personaggio dai timori facili, però la fronda nei suoi confronti, da parte di larghe fette di tifoseria doriana, è cosa nota e palpabile sui social. Ad acuire tutto ciò, anche la lunga querelle riguardante Cassano: messo ai margini senza possibilità, apparenti, di reintegro e invocato da una parte di tifosi che pare allargarsi mano a mano che vengono a mancare i risultati. (Ferrero attacca Cassano)
Congetture, sia chiaro. In concreto,  l’assenza del presidente Ferrero domenica allo stadio potrebbe anche essere un segnale, forte, a chi andrà in campo, e per chi sta in panchina. Di certo i primi a lagnarsene saranno i registi SKY che, ormai, hanno l’abitudine di piazzare una telecamera dedicata sul presidente showman, pronta a coglierne tutte le smorfie e le scaramanzie cui  ha abituato tutti dal momento della sua entrata nel mondo del calcio.
Di certo, Ferrero o no in tribuna al Ferraris domenica, per la Sampdoria è forte la necessità di invertire la rotta  per evitare che la stagione, fin dall’inizio, si trasformi in un cammino in salita.
  •   
  •  
  •  
  •