Dani Alves Juventus, da rinforzo a problema tattico? Allegri con l’enigma Pjanic

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

Dani Alves Juventus ma anche Pjanic, problemi tattici che Allegri deve risolvere in poco tempo

Dani Alves Juventus

Dani Alves Juventus

Dani Alves Juventus, in estate era stato sbandierato come uno degli acquisti migliori in ottica Champions League da parte dei bianconeri, ora Dani Alves comincia ad essere un problema tattico per Allegri. Il brasiliano ex Barcellona sta faticando più del previsto ad inserirsi nel 3-5-2 della Juventus. Le ultime prestazioni contro Lione e Milan sono state bel al di sotto degli standard visti negli anni al Camp Nou. Lezioso contro i francesi, disattento contro i rossoneri in campionato, Dani Alves nel match di San Siro ha spesso lasciato Barzagli nell’uno contro uno contro un cliente non facile come Niang. Un periodo di ambientamento nel nostro tatticissimo calcio si concede, anche a chi ha vinto tutto in Spagna e in Europa, ma il brasiliano deve darsi una svegliata. I tifosi bianconeri sono rimasti sorpresi dalla scelta di Allegri di lsciare fuori dalla lista Uefa uno come Lichtsteiner, prima alternativa sulla fascia destra a Dani Alves. Lo svizzero non avrà i piedi del brasiliano, ma tatticamente è ineccepibile sia quando la Juventus si schiera a tre che quando si mette a quattro. L’ex laziale è un perno bianconero fin dai tempi di Conte, il suo contratto in scadenza 2017 non sta inficiando un rendimento sempre al di sopra della sufficienza. Dani Alves ha quindi esaurito il periodo di apprendistato in bianconero e ora deve cominciare a dimostrare il suo valore, fatto vedere negli anni con il Barcellona. Nel ruolo di Dani Alves può essere schierato anche Cuadrado, anche se Allegri sta schierando spesso il colombiano in posizione più avanzato. Il brasiliano è avvertito, se le sue prestazioni non saliranno di rendimento, il suo posto sulla fascia destra non potrebbe essere così sicuro per lui.

Non solo Dani Alves Juventus, dove far giocare Pjanic?

Per Allegri i problemi tattici non si esauriscono con il caso Dani Alves Juventus, ma c’è anche la posizione in campo di Miralem Pjanic a turbare i sogni del mister bianconero. Il bosniaco infatti fatica a trovare la giusta posizione in campo nello scacchiere bianconero, mezzala,regista o trequartista? Allegri ancora non è riuscito a risolvere completamente l’enigma Pjanic. L’impressione è che in casa Juventus non si aspetti altro che il rientro a pieno regime di Claudio Marchisio, il vero equilibratore del centrocampo bianconero. Pjanic in Champions League contro il Lione si è ben disimpegnato da regista, ma era una soluzione d’emergenza visto l’espulsione di Lemina. L’ex romanista resta un giocatore offensivo, che da il meglio di sé negli ultimi 30 metri, anche con i calci di punizione, sta a Allegri trovargli la giusta collocazione tattica.  Anche una corazzata come la Juventus deve fare i conti con i problemi di amalgama dei tanti nuovi acquisti, alla vigilia di un impegnativo trittico, Sampdoria-Napoli-Lione, Allegri ha poco tempo per incastrare al meglio tutti i pezzi del puzzle bianconero, ci riuscirà anche quest’anno?

  •   
  •  
  •  
  •