Fiorentina Paulo Sousa: seconda peggior partenza negli ultimi 10 anni, il portoghese rischia?

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
Fiorentina Paulo Sousa

Fiorentina Paulo Sousa

Fiorentina Paulo Sousa, secondo 0-0 consecutivo in casa, tanti fischi e poca luce, questa in sintesi la domenica che ha passato la Fiorentina, contro un’Atalanta che è andata anche vicino al colpaccio. Nove punti in classifica, meno 13 dalla Juventus, 9 punti in meno rispetto all’anno scorso, 4 giornate senza vittoria e solo 6 gol segnati, numeri che spiegano abbastanza bene il momento grigio dei viola. Fiorentina Paulo Sousa hanno vissuto un’estate ad alta tensione con il tecnico portoghese che non ha avuto in rinforzi sperati, ma che ha anche conservato tutti i gioielli, da Borja Valero a Bernardeschi, da Ilicic e Kalinic. Fa specie dunque l’involuzione di gioco avuta rispetto all’anno scorso, quando la Fiorentina Paulo Sousa erano stati protagonisti di una brillantissima partenza in campionato. I viola hanno una partita in meno, il 20 dicembre il recupero con il Genoa, ma sono già lontani 7 punti dalla zona Champions League. Numeri preoccupanti sopratutto per l’attacco, un solo gol segnato in casa, con il Chievo, con Kalinic che sembra l’ombre dell’ottimo centravanti ammirato nella scorsa stagione. Neanche il ritorno in pianta stabile tra i titolari di Bernardeschi ha ridato smalto alla manovra offensiva della Fiorentina Paulo Sousa. I nove punti conquistati nelle prime 8 giornate rappresentano la seconda peggior partenza negli ultimi 10 anni di serie A della Fiorentina, solo Mihajlovic fece peggio nel 2010/2011 con 5 punti. L’unica consolazione per i viola è la buona tenuta difensiva, zero gol subiti in casa tra campionato ed Europa League per una squadra che pareggia tanto e vince poco, tocca a Paulo Sousa trovare i rimedi giusti, già dalla prossima trasferta di Cagliari.

Fiorentina Paulo Sousa, il portoghese rischia l’esonero?

Il rapporto tra la dirigenza viola e Paulo Sousa si è già incrinato nello scorso mercato di gennaio, quando l’ex allenatore del Basilea non vide arrivare in rinforzi sperati. Nella seconda metà della stagione la Fiorentina Paulo Sousa ebbero un crollo evidente, dovendosi accontentare di un piazzamento in zona Europa League dopo aver aver sognato la Champions League. La Fiorentina di questo inizio di stagione sembra mancare di brillantezza, soprattutto in avanti, tanto possesso palla, ma pochi tiri in porta, per una squadra diventata lenta e imprevedibile. Il prossimo turno di campionato metterà la Fiorentina Paulo Sousa di fronte ad un Cagliari galvanizzato dalla vittoria a San Siro contro l’Inter, un altro risultato negativo metterebbe a serio rischio esonero il portoghese.

  •   
  •  
  •  
  •