Gabbiadini: sabato scocca l’ora x

Pubblicato il autore: Marco Verdelli Segui

Foto LaPresse - Valerio Andreani 01/11/2015 Città Genova ( Italia) Sport Calcio Genoa vs Napoli Campionato di Calcio Serie A TIM 2015 2016 - Stadio "Luigi Ferraris" Nella foto: manolo gabbiadini deluso  Photo LaPresse - Valerio Andreani 01 November 2015 Città Genova ( Italy) Sport Soccer Genoa vs Napoli Italian Football Championship League A TIM 2015 2016 - "Luigi Ferraris" Stadium  In the pic: manolo gabbiadini deluso

Ecco che a Napoli scocca l’ora di Manolo Gabbiadimi che Sabato alle ore 15 la squadra partenopea dovrà affrontare un match importantissimo contro la Roma.
Con Milik ai box, ora il peso dell’attacco azzurro è tutto sulle spalle dell’attaccante azzurro, non ci sono più alibi o attese, servono i suoi goal, i goal che vogliono dall’attaccante Bergamasco i 40.000 tifosi che riempiranno lo stadio San Paolo in quella che si preannuncia una battaglia per 90′ nel big match contro i giallorossi. In questi mesi il pubblico napoletano ha sempre sostenuto Gabbiadini, applaudendolo anche quando è stato sostituito dopo presatazioni deludenti. Manolo si sta preparando al big match con  la sua solita concentrazione, consapevole di avere i mezzi tecnici-atletici per non far rimpiangere Milik. Dopo un anno e mezzo in panchina a vedere Higuain segnare ed esultare, Gabbiadini sembrava pronto ad abbandonare il club per una destinazione che gli garantisse il posto da titolare. Con la cessione di Higuain le chance sembravano aumentate, ma poi è arrivato Milik, siglando sette reti, ed ora costretto ad un lungo stop.
La forza, la determinazione di Manolo sembra per ora aver convinto Sarri ad andare avanti puntando su di lui, senza affidarsi al mercato degli svincolati, come si erano fatte voci appena accaduto l’infortunio di Milik che vedevano il Napoli vicino a Klose, o addiritura a Bendtner. Del Polacco infortunato ha parlato ieri il suo compagno di nazionale Piotr Zielinski: “Milik ci manca in nazionale e ci mancherà anche a Napoli, era entrato bene nella squadra, siglando molti goal. E’ stato sfortunato, era in un grande momento della sua carriera, ma tornerà più forte di prima per dare gioia alla Nazionale e al Napoli facendo tanti goal. Ieri l’ho sentito e mi ha riferito di stare meglio.”
Zielinski di ritorno a Napoli, ha ricostruito la sera dell’infortunio del bomber: ” mi hanno chiamato dal club per avere notizie sulla salute di Arek, all’inizio non sembrava tanto grave l’infortunio, invece dopo si è rilevata la peggiore diagnosi facendolo così rientrare tra un pò di mesi”.
Sarri, nel frattempo, sta lavorando per controllare la forma dei 13 reduci dalle nazionali e mettere insieme l’undici migliore per la sfida contro la Roma: la certezza è proprio Manolo Gabbiadini.
Intanto da Sassuolo Paolo Cannavaro torna a ricordare la vicenda Higuain: ” non giudico la scelta della Juventus, poteva essere anche il Real Madrid o un’altra squadra . Sei libero di fare ciò che vuoi, ma se per tre anni ti esponi a cantare delle canzoni, a ballare sotto la curva, a dichiararti primo nemico, quando poi fai questa scelta ti devi prendere delle conseguenze. Non ci ha messo nemmeno la faccia e questo i napoletani non glielo perdoneranno mai”.
Nel frattempo Arek Milik, in queste ore ha lasciato Villa Stuart dopo l’intervento al crociato del ginocchio sinistro e sabato sarà presente in tribuna al match. Sarà presente al San Paolo anche il presidente Aurelio De Laurentiis che dà così anche un segnale all’ambiente per caricare i giocatori nel match più importante per la svolta della sua squadra.

  •   
  •  
  •  
  •