Genoa-Milan, sconfitta che dal sogno primo posto porta alla realtà del quarto. Ecco i possibili scenari della classifica rossonera

Pubblicato il autore: Giancarlo Fusco Segui

Sconfitta Milan in quel di Genova dai molteplici significati perché la classifica oggi 26 ottobre può assumere connotati diversi da quelli sperati

montella

Milan, dalla possibilità di salire al primo posto a quella di scendere al quarto

Genoa-Milan, si sapeva, era una partita che poteva nascondere mille insidie dapprima perché giocare al Ferraris non è mai semplice per nessuno, poi perché Ivan Juric ha messo su una squadra ben organizzata e in un ultimo, ma non per questo meno importate, perché il Milan era reduce dalla bella vittoria contro la Juventus in una partita giocata appena tre giorni prima.

Seria A: Genoa-Milan, sconfitta che non ridimensiona il nuovo corso

Il Milan non era una squadra di fenomeni fino alla partita contro la Juventus né tanto meno è una squadra di brocchi ora che ha perso contro il Genoa; il 3-0 del Ferraris sicuramente è un passivo pesante, figlio però della classica serata storta e, forse, anche di alcune scelte fatte da Montella che ha voluto far rifiatare chi ha visto maggiormente sulle gambe oltre al fatto che la partita Genoa-Milan sarebbe potuta essere una vetrina importante per chi ha giocato meno fin qui; l’esperimento, come noto, non ha raccolto i frutti sperati e il risultato è sotto gli occhi di tutti perché è innegabile che la rete dell’1-0 è figlia della dormita di Honda che non ha seguito la linea difensiva chiamata da Romagnoli, poi l’autogol di Kucka al minuto 80 ha fatto il resto perché paradossalmente il Milan che è partito molle, dopo l’espulsione di Paletta ha dominato in lungo e in largo il Genoa pur non mostrandosi pericolosissima.
Per i rossoneri con la sconfitta contro il Genoa si è trattato di un risveglio non contemplato perché fino a pochi attimi prima dell’inizio del match tutti i tifosi hanno accarezzato il sogno di ritrovarsi oggi 26 ottobre al primo posto in classifica in attesa delle partite delle altre squadre. Ora, invece, il rischio serio è quello di scivolare al quarto posto, se pur sempre in corsa per il secondo. e comunque il risultato di Genoa-Milan non deve ridimensionare quanto di buono fatto vedere dalla squadra di Montella fin’ora perché il Milan è presente e gli stop improvvisi in una squadra nuova e giovane come quella rossonera ci possono essere.

Sconfitta Milan, ecco come potrebbe cambiare la classifica di serie A

La sconfitta del Milan potrebbe portare alla designazione di una nuova classifica di Serie A, per lo meno nelle prime posizioni perché le squadre vicino i rossoneri sono Juventus, Roma e Napoli con i Campioni d’Italia che giocheranno a Torino contro la Sampdoria, la Roma sarà ospite del Sassuolo mentre il Napoli se la vedrà con l’Empoli. Tra le tre squadre la Roma ha l’avversario più ostico anche se Juventus e Napoli è meglio che non si mettano sugli allori se vogliono evitare sgradevoli sorprese.
In caso di vittoria delle tre “sorelle”, però, domani la classifica di Serie A sarà così composta, Juventus 24, Roma 22, Napoli 20 e Milan 19 punti senza dimenticare che chi è dietro potrebbe avvicinarsi.
Il calcio, però, continua ad essere una materia astratta e non è detto che quanto detto fin’ora possa verificarsi al termine delle partite di questa sera, valide per la decima giornata di Serie A.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: