Giampaolo “vede” il Palermo e “sente” la fiducia della Sampdoria. Un appello ai tifosi

Pubblicato il autore: marco benvenuto Segui

giampaolo

Si chiama resilienza, la capacità di trovare qualcosa di positivo dentro una situazione negative e Marco Giampaolo , in conferenza pre Palermo ci prova: “107 palloni recuperati nella metà campo avversaria è una filosofia, insomma la Sampdoria si è sempre giocata la partita- esordisce il tecnico che prosegue su questa idea -La squadra non è mai uscita dal campo bastonata nel risultato semmai nel morale, ma in settimana l’ho vista bene”.
La gara di domani? “Ci sono tante partite da giocare ancora: domani è un’altra gara, partiamo da 0-0, quindi resettiamo tutto.  MI concentro sul lavoro, alle strategie da trovare per fare una prestazione importante”.
Sulla formazione..”.Rientrerà Barreto, Alvarez è un giocatore importante per noi in quel ruolo anche se Praet sta crescendo -loda Giampaolo che poi non si dimentica – Fernandes è una via di mezzo tra una mezzala e un trequartista: se ho bisogno di qualità posso scegliere lui”
In termini  di classifica, in termini di salvezza ?“Non ci sono tante differenze nel gruppone di squadre che lottano per la salvezza: gare semplici non esistono”
I tifosi non mollano…”I tifosi non ci hanno mai lasciato soli, abbiamo sempre avuto il loro sostegno e sarà così anche domani” E poi ancora, con un occhio a quello che sarà l’ambiente di domani:” In campo possono andare 14 calciatori, ma noi giochiamo sempre in 15, grazie al supporto dei nostri tifosi”.
Muriel un calo? “ E incappato nelle tre  gare ravvicinate dopo esser stato via dieci  giorni con la Colombia” dice Giampaolo che certamente non mette in discussione il colombiano tra i più positivi in questo inizio stagione.
Qualcuno parla di “ultima spiaggia” per la gara con il Palermo: ““Sento la vicinanza e il supporto della Società, non è mai venuta meno” chiude la sua conferenza stampa Marco Giampaolo

  •   
  •  
  •  
  •