Infortuni Roma: giallorossi belli, vincenti e fragili. Come mai ci sono così tanti acciacchi?

Pubblicato il autore: Giancarlo Fusco Segui

Serie A, Roma bella da vedere ma allo stesso tempo troppo vulnerabile. In sole 8 giornate Luciano Spalletti ha dovuto fare i conti con i continui infortuni dei propri ragazzi che lo hanno costretto a continui cambiamenti

Peres

Serie A, Roma alle prese con tanti infortuni in questo inizio stagione

Serie A, Roma a trazione anteriore contro Inter e Napoli in due partite che hanno fruttato 6 punti e non solo, perché i giallorossi finalmente hanno trovato una propria dimensione, un’identità di gioco che fino a qualche settimana fa era impensabile potesse avere. Se però da un lato c’è euforia per i risultati che finalmente stanno arrivando, dall’altro c’è amarezza per i troppi infortuni che stanno attanagliando la rosa allenata da Spalletti.

Caso infortuni Roma, la squadra sembra essere troppo fragile. Bisogna invertire la rotta

Gli ultimi infortuni in ordine cronologico sono quelli di Perotti e Bruno Peres, fermati da un problema muscolare, quest’ultimo sarà costretto ai box per almento 15 giorni. Prima ancora è toccato a De Rossi e Florenzi, costretti al riposo forzato, però in momenti completamente diversi e alle prime partite di campionato. Non va, poi, dimenticato lo stop di Vermaelen fermo già da 40 giorni per una fastidiosa pubalgia senza tralasciare gli “infortuni storici” di Mario Rui e Ruediger costretti ad un lungo stop per lesione dei legamenti del crociato.
Come se non bastasse, la lista è arricchiata da Strootman che soffre di lombalgia, motivo per il quale ha dovuto abdicare alla sfida del San Paolo così come Totti che ha rimediato una contusione alla caviglia.
Fino ad ora Spalletti è riuscito a sopperire alle assenze dei suoi uomini, tuttavia bisogna invertire la tendenza perché a lungo andare ne potrebbe risentire l’intero organico in quanto il campionato è lungo senza dimenticare gli impegni di coppa, perché c’è anche chi ha bisogno di far rifiatare alcuni uomini per poter caricare anche un pò le batterie, infondo siamo appena all’ottava giornata.
Sicuramente la speranza di Spalletti è quella di recuperare quanto prima tutti i suoi uomini soprattutto in difesa dove il mercato ha portato tante novità ma ancora tutte collaudare e con il solo Manolas che non si è mai fermato.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: