Juve, contro l’Udinese ci si affida a Mandzukic

Pubblicato il autore: valerio vitali Segui

mandzukic
Mandzukic con molta probabilità domani partirà titolare contro l’Udinese. A Torino si punta molto sul suo ottimo stato di forma

Affermare che quella di domani sera (ore 20:45) allo Stadium sarà una partita abbordabile e senza complicazioni per la Juventus è un’enorme falsità. I bianconeri contro l’Udinese si affideranno a Mario Mandzukic e alla sua grande voglia di rivalsa e soprattutto alla sua attuale vena realizzativa.
Nelle due partite di qualificazioni mondiali con la sua Croazia, Mandzukic ha infatti messo a segno quattro reti; una tripletta in mezz’ora nella gara contro il Kosovo e il gol decisivo nella trasferta contro la Finlandia, che ha regalato i tre punti alla sua nazionale.

MANDZUKIC LA CERTEZZA – Sebbene in questa prima parte di campionato non abbia trovato molto spazio, il nazionale croato è una risorsa alla quale Allegri vuole attingere in situazioni come queste.
L’ultima da titolare con la maglia della Juve risale allo scorso 18 settembre, in occasione dell’unica sconfitta stagionale (fino ad ora) contro l’Inter a San Siro. Una partita strana quella, in cui non solo Mandzukic ha tradito le attese, ma tutto il resto della squadra, soprattutto il centrocampo.
Tra i tanti dubbi di formazione per il match di domani, il numero 17 rappresenta una certezza inamovibile, sia perché sta vivendo un ottimo momento, sia perché Higuain e Dybala non sono certamente al top della forma dopo le due impegnative gare oltre oceano con la maglia dell’Albiceleste.

IL COMPAGNO DI REPARTO – Nonostante nelle ultime ore stia circolando la strana voce che vorrebbe una Juve formato “tridente” lì davanti, con ogni probabilità vedremo una Juventus con il consueto 3-5-2 che soprattutto in Italia non smette di dare ottime garanzie.
Il collaudato schieramento di gioco è anche figlio della logicità, in quanto Pjaca è fermo ai box per la botta al perone rimediata in allenamento con la nazionale croata e Cuadrado è tornato solamente oggi dalla Colombia e anche lui come Higuain e Dybala avrà difficoltà evidenti a smaltire il jet lag, come del resto tutti i sudamericani che giocano in Serie A e nei maggiori campionati europei.
Tra tutti il più papabile ad affiancare Mandzukic contro l’Udinese sarà la Joya che dovrà obbligatoriamente mettersi alle spalle le fatiche e i problemi della sua Argentina.
Inoltre con il croato ha sempre dimostrato di avere un ottimo feeling, forse anche maggiore rispetto a quello che ha fatto intravedere con il Pipita.

IL MATCH DOPO LA SOSTA – Chi mastica calcio sa che le partite appena successive alla pausa delle nazionali possono rappresentare sempre una trappola per le grandi squadre.
Allegri non vuole trasmettere troppa fiducia all’ambiente e sa quanto sia delicato questo turno di campionato, in cui non c’è nulla di scritto e scontato.
Il match dopo la sosta può essere un problema se in squadra si hanno molti nazionali sudamericani, come i già citati Higuain, Dybala, Cuadrado, Dani Alves o può rappresentare al contrario una ottima garanzia nel caso ci siano giocatori che abbiano giocato con le loro nazionali in Europa (si prenda come esempio appunto i casi di Mandzukic, Lichtsteiner, Khedira, Barzagli, Bonucci, Chiellini e Buffon).
Avere uno zoccolo duro di calciatori che hanno giocato e non hanno perso lo smalto e hanno i novanta minuti nelle gambe può rappresentare quindi un’arma a proprio favore, al contrario di chi, invece, per due settimane non ha mai disputato partite ufficiali e potrebbe aver perso la forma fisica, come nel caso dell’Udinese.

Giocare quest’asso nella manica è un dovere per Allegri, che da allenatore di squadre che annoverano nella rosa numerosi nazionali (anche al Milan aveva lo stesso “problema”) percepisce queste situazioni e quali dinamiche entrano in gioco, a maggior ragione in una partita delicata come questa, in cui lo strapotere fisico ed il fiuto del gol di Mandzukic possono apportare quel “quid” in più di cui la squadra avrà bisogno per sbloccare la gara.

  •   
  •  
  •  
  •