Juventus Napoli conferenza stampa Allegri: “Match non decisivo per lo scudetto”

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui
Juventus Napoli conferenza stampa Allegri

Juventus Napoli conferenza stampa Allegri

 

Si avvicina il grande giorno di Juventus Napoli ed alla vigilia del big match dello Juventus Stadium ha parlato il tecnico bianconero Massimiliano Allegri. L’allenatore della formazione campione d’Italia ha presentato il match di domani parlando del fascino della sfida che opporrà le due formazioni e che, secondo Allegri, non sarà decisiva per la corsa allo Scudetto. Allegri si è anche soffermato su Higuain e sull’importanza che riveste il match di domani proprio per il giocatore argentino ed ha dato qualche indicazione su quelle che saranno le scelte di formazione.

Juventus Napoli conferenza stampa Allegri.

” Il match di domani non sarà decisivo. Sarà sicuramente una partita molto importante ma gli scontri diretti nel girone d’andata non sono decisivi per le sorti dei campionati come invece sono quelli del girone di ritorno. I campionati, si sa, si vincono a marzo.Per noi sarà più importante la sfida di mercoledì in Champions League contro il Lione nella quale dovremo cercare di chiudere il discorso qualificazione. Affrontare il Napoli è molto complicato perchè Sarri sta facendo un ottimo lavoro. Il Napoli è una delle migliori squadre che gioca a calcio in Italia, è in lotta per lo Scudetto, è stato costruito per arrivare nei primi tre posti, ha grande velocità e grande tecnica con i tre davanti; in questo momento non avendo il centravanti può avere dei vantaggi perché ti danno meno punti di riferimento. Poi a livello difensivo ha un’ottima organizzazione difensiva, ma è sempre stato il suo forte, già quando era alla Sangiovannese, in quella famosa partita che giocammo contro, non ci fu neanche un tiro in porta. Per Higuain la partita di domani è sorta di partita da libro cuore. Non è necessario che io parli con lui.L’allenatore ha due scelte: o non farlo giocare e ci sta, o non dirgli niente, va in campo e gioca. Lui comunque è sereno.  Per quanto riguarda Marchisio dovrà valutare le sue condizioni a livello muscolare. Giocare due gare a distanza ravvicinata dopo tanto tempo può essere rischioso a livello muscolare. Parlerò con lui e valuteremo se schierarlo o meno. Lichtsteiner,invece, si sta allenando bene e potrebbe giocare titolare. Dobbiamo valutare anche le condizioni di Evra mentre Cuadrado, avendo soltanto due giocatori in attacco, rappresenta per noi una pedina molto importante proprio come attaccante aggiunto”

  •   
  •  
  •  
  •