Milan Bacca è un caso: il colombiano non segna da quattro partite ma Montella smonta i rumors

Pubblicato il autore: Giancarlo Fusco Segui

Nessun caso Bacca, questo è ciò che l’allenatore Vincenzo Montella ha detto a margine della partita vinta dai rossoneri contro il Pescara. Intanto, il colombiano è ancora a secco

bacca

Caso Bacca, il colombiano non segna da quattro turni

Milan-Pescara ha sancito una sentenza non irrevocabile ma dura perché è scoppiato il caso Bacca con il centravanti colombiano ancora una volta a secco dopo esser rimasto all’asciutto anche contro il Chievo Verona, la Juventus e il Genoa. Il Milan e Montella hanno bisogno dei suoi gol per poter sperare in qualcosa in più anche in classifica perché le reti non possono sempre arrivare da calci piazzati o da altri giocatori che di ruolo non sono centravanti puri.

Milan-Pescara, caso Bacca ma Montella placa i rumors

Per la partita Milan-Pescara in molti si aspettavano una prestazione decisamente migliore da parte di Bacca, magari adornata anche dal gol, tuttavia il palo ha negato ancora una volta la gioia al colombiano che il suo ultimo sigillo di questa stagione lo ha messo a segno il due ottobre in occasione della sfida contro il Sassuolo, poi il vuoto anche se la rete dell’1-3 contro il Chievo Verona è stata propiziata da un suo tiro sbilenco deviato da Dainelli alle spalle di Sorrentino.
Da un centravanti con le sue caratteristiche è sempre lecito aspettarsi di più e quando i gol non arrivano da diversi turni si è subito pronti ad puntare il dito perché il Milan ha bisogno di un altro Bacca, un giocatore come quello visto nelle prime uscite stagionali quando in 7 partite ha messo a segno 6 reti.
Come se non bastasse la depressione per la mancanza del gol ci si è messo anche il malcontento di Bacca che, sostituito a cinque minuti dal termine, ha manifestato a Montella tutto il suo disappunto anche se il tecnico rossonero non è certo uno che le manda a dire e ha fatto accomodare in panchina il giocatore rispondendo a tono al suo disappunto.
Lo stesso allenatore, poi, ha smontato il caso Bacca affermando: “Ha avuto diverse occasioni da gol, penso che abbia fatto una buona partita. L’ho tolto perché avevo bisogno di un giocatore che potesse tenere palla, Luiz Adriano è entrato benissimo. Ho visto reazioni peggiori ad una sostituzione rispetto a quella di Bacca. Lui può crescere ancora tanto, per me non c’è nessun problema”.
In pratica, anche se non si vorrebbero mai vedere scene del genere sui campi di Serie A, la reazione di Bacca è nella norma soprattutto quando si è arrabbiati con se stessi.

Milan Bacca è un caso: anche a marzo il colombiano è rimasto all’asciutto per quattro turni

Non è la prima volta che Bacca non è tra i realizzatori del match per quattro partite consecutive, il precedente caso, infatti, risale allo scorso mese di marzo quando il colombiano è riuscito a sbloccarsi alla quinta partita e chissà che anche questa volta non possa accadere così con il Palermo che la prossima settimana ospiterà il Milan per la dodicesima giornata di Serie A.

 

  •   
  •  
  •  
  •