Milan, Lapadula suona la carica. Il centravanti voluto da Berlusconi è pronto a diventare protagonista

Pubblicato il autore: Giancarlo Fusco Segui

Milan, Lapadula ha voglia di mettersi in mostra con la maglia rossonera. I presupposti ci sono tutti, basta farsi trovare sempre pronto

Lapadula

Milan, Lapadula vuole conquistare tutti

Lapadula al Milan grazie a Berlusconi. L’ex centravanti del Pescara e capocannoniere della Serie cadetta nella stagione 2015/2016 ha sempre avuto buon mercato tant’è che il Napoli di De Laurentiis è stato in forte pressing per mesi così come la Roma prima, però, di vedersi sfumare l’obiettivo di punto in bianco perché in poche ore il Milan è riuscito a chiudere una trattativa importante e voluta fortemente dal presidente Berlusconi che ha visto in lui il numero 9 che da tanti anni manca in quel di Milanello.

Milan, Lapadula amato dal pubblico di fede rossonera

Anche se il suo score è ancora fermo a quota zero, Gianluca Lapadula in sole 8 giornate di campionato è riuscito a conquistare tutti i tifosi, a differenza dei numeri 9 che dopo Inzaghi sono passati per San Siro con la maglia del Milan. Motivo? Semplice, Lapadula è uno che in mezzo al campo dà l’anima, morde alle caviglie dei difensori in possesso di palla e fa a sportellate con tutti, oltre ad esibire ottimi movimenti che permettono ai compagni di squadra di inserirsi nelle maglie delle difese avversarie.
Intervistato dall’inserto della Gazzetta dello Sport, SportWeek, Lapadula ha parlato a tutto tondo partendo proprio dal suo inzio di stagione difficile: “Prima di firmare un contratto io voglio sapere qual è il progetto tecnico. A Galliani ho chiesto come pensassero di impiegarmi. Eppure andavo al Milan e a prendere uno stipendio che mi cambiava la vita: avrei potuto star zitto, e invece. Gli ho pure detto che ero messo male fisicamente. A Pescara, da gennaio a maggio, avevo fatto sì e no dieci allenamenti. Giocavo la partita e stop. Fascite plantare, guai alla caviglia, al tendine d’Achille e al bacino: problemi che mi hanno costretto a saltare la preparazione estiva al Milan. Ora sto bene. Ora comincia la mia storia in rossonero”.
Lapadula al Milan era un qualcosa di impensabile, almeno secondo lui che saputo dell’interesse della società di Via Aldo Rossi, non ha voluto ascoltare altre proposte perché il Milan è il Milan.

Seria A, Lapadula al Milan per volontà del presidente

Quel che non può passare inosservato di tutta questa vicenda è che Lapadula al Milan è stata un’esplicita richiesta di Silvio Berlusconi che lo ha voluto fortemente nella sua “ultima” rosa. L’ex centravanti del Pescara, però, non ha conquistato solo il Presidente perché è stata poi la volta di Montella che in lui si rivede e poi dei tifosi, soprattutto dopo la partita di Verona contro il Chievo dove a Lapadula è mancato solo quel pizzico di fortuna per poter mettere la sua prima firma in Serie A ma non c’è dubbio che se continua così sicuramente quel giorno non tarderà ad arrivare.

  •   
  •  
  •  
  •