Napoli: infortunio Milik, confermata la rottura del crociato, stop di 4 mesi

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
milik

Arkadiusz Milik

Brutte notizie in casa Napoli, Arkadiusz Milik è uscito per infortunio alla fine del primo tempo di Polonia-Danimarca per un colpo al ginocchio sinistro. Milik al 40′ del primo tempo si è scontrato con il difensore danese Vestergaard, poi ha concluso il primo tempo, salvo poi essere sostituito durante l’intervallo. Per Milik è stato subito disposto il rientro in Campania dove nelle prossime ore sarà sottoposto a tutti gli accertamenti del caso. Le prime sensazioni del bomber polacco non sono buone:” Spero non sia nulla di grave“, queste le parole di Milik mentre lasciava lo stadio di Varsavia. Per l’ex Ajax si teme la lesione del legamento crociato anteriore, diagnosi che se confermata, priverebbe Sarri e il Napoli di Milik per diversi mesi. Le sensazioni che filtrano dall’ambiente partenopeo non sono positive, tanto che in casa Napoli si starebbero già esaminando i profili di attaccanti svincolati. Se l’infortunio di Milik dovesse essere confermato sarebbe una vera e propria sciagura, anche perché il Napoli si troverebbe con il solo Gabbiadini come attaccante centrale. Milik ha cominciato molto bene la sua stagione, entrando subito nel cuore dei tifosi del Napoli, che stavano dimenticando Higuain,sarebbe davvero una disdetta doverci rinunciare nella parte cruciale della stagione.
Nazionali maledette dunque, dopo Montolivo un altro protagonista potrebbe essere costretto a rimanere lontano dai campi per diverso tempo, tutta Napoli trema per Milik.

Infortunio Milik, arriva la sentenza, stop di 4 mesi

Tramite il proprio profilo ufficiale Twitter la Federcalcio polacca ha confermato la gravità dell’infortunio di Milik, ecco il comunicato:”E’ emersa la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro. Milik rientrerà ora in Italia e nelle prossime ore sarà operato”. Diagnosi spietata nei confronti del bomber polacco, che chiude così in largo anticipo il suo 2016, fatto solo di cose positive, almeno fino alla serata di Varsavia. Il Napoli ora valuterà già nelle prossime ore se sia il caso di cercare il sostituto di Milik tra gli svincolati, oppure aspettare gennaio e fare con quello che a disposizione già Sarri.

 

  •   
  •  
  •  
  •