Napoli, Insigne ora è un caso. Il giocatore ha perso la bussola?

Pubblicato il autore: Giancarlo Fusco Segui

 Napoli, Insigne in questo inizio stagione sembra esser un lontano parente di quello visto nello scorso campionato quando illuminava il campo con giocate di rara bellezza

Lorenzo Insigne

Napoli, Insigne non è più inamovibile in questo Napoli

Nella quasi perfetta macchina da gol del Napoli, l’unico che al momento trova difficoltà ad emergere è Lorenzo Insigne il quale sembra addirittura esser stato nettamente scavalcato nelle gerarchie di Maurizio Sarri da Dries Mertens che, partita dopo partita, ha conquistato definitivamente anche tutti i tifosi a suon di prestazioni convincenti e gol.

Inizio stagione da dimenticare per Insigne. Ha perso la titolarità e la nazionale

Nel computo dei gol realizzati dagli attaccanti del Napoli l’unico che manca ancora all’appello è proprio Lorenzo Insigne anche se nelle ultime uscite della squadra allenata da Maurizio Sarri ha mostrato chiari segni di ripresa mettendo a segno due assist; chiaramente è ancora troppo poco per un calciatore delle sua qualità che ha abituato tutti con giocate eleganti e bei gol, anche se il numero 24 non è propriamente un goleador.
Quello legato ad Insigne sembra ormai essere un vero e proprio caso con il calciatore che non solo ha perso la titolarità nel Napoli a favore di uno straordinario Mertens, ma ha perso anche la nazionale non risultando tra i convocati di Giampiero Ventura per la seconda volta consecutiva.

Dietro il malessere di Insigne si nasconde il mancato rinnovo di contratto?

A corredo di questa strana situazione non poteva mancare la nota dolente legata al rinnovo di contratto che scade a giugno 2019. Attualmente Insigne percepisce 1,8 milioni di euro a stagione e De Laurentiis sarebbe disposto ad alzare il tiro fino a 2,5 milioni di euro mentre l’entourage del ragazzo spinge per i 4 milioni ottenendo, però, un nulla di fatto.
Al momento la trattativa per il rinnovo del contratto sembra, dunque, esser congelata perché Aurelio De LAurentiis prima di sedersi al tavolo delle trattative vuole rivedere quell’Insigne visto nella scorsa stagione, capace di essere l’uomo in più del Napoli e non un giocatore qualunque, infondo tutti si aspettano la sua consacrazione definitiva, da Sarri a tutti i tifosi, passando per il ct della nazionale.

  •   
  •  
  •  
  •