Napoli, non solo Mertens: tutti i grattacapi in attacco

Pubblicato il autore: Andrea Bellini Segui

Napoli

E’ tempo di Nazionali e, come sempre in questi casi, con i campionati fermi, i giocatori e i loro agenti ne approfittano per rilasciare dichiarazioni riguardo questioni extra-campo, facendo spesso un bilancio delle prime settimane di campionato, con uno sguardo rivolto a ciò che sarà; in particolare in casa Napoli nelle ultime ore si sta dibattendo di varie questioni, con le voci di alcuni giocatori chiave che esprimono il proprio malcontento, sia direttamente che indirettamente, tramite le figure dei propri agenti. Vi abbiamo riportato poche ore fa le parole di Mertens rilasciate, direttamente dal ritiro con la propria Nazionale, alla testata belga Het Nieuwsblad, in cui esprime tutto il proprio malcontento per il poco minutaggio, secondo il suo punto di vista, che gli sta concedendo Sarri. Ma come vedremo tra poco, questo non sembra l’unico problema in casa partenopea.

Napoli, c’è da risolvere il problema Insigne, con un occhio al mercato

Oltre al belga, infatti, c’è da risolvere la grana Insigne: il giocatore, infatti, in questo inizio di stagione, non sta rendendo al massimo delle sue potenzialità, e sembra anzi, in alcuni momenti della partita, sparire completamente dalla partita; ma non è finita qui, perché oltre a  questo, che può essere considerato un semplice momento negativo, destinato a risolversi date le qualità del giocatore, c’è da affrontare anche le questioni contrattuali. La situazione è rimasta pressoché invariata dallo scorso agosto, quando l’agente del giocatore paventava la necessità di arrivare al più presto ad un accordo per il rinnovo, date le perplessità del giocatore alla partenza di Gonzalo Higuain, destinazione Juventus. Ora, date le ottime prestazioni del Napoli in questo inizio di campionato, nonostante la sconfitta contro l’Atalanta nell’ultimo turno, non esistono più dubbi sulla bontà delle scelte della dirigenza partenopea, che ha deciso di puntare più sulla forza del gruppo piuttosto di avere un singolo top player attorno a cui ruota tutta la squadra; ma, in tutto questo, non è stata ancora risolta la questione del rinnovo del contratto di Lorenzo Insigne che, lo ricordiamo, scade nel 2019: il mancato accordo tra l’agente del giocatore e la società crea ovviamente del malumore nell’ambiente. Inoltre, il fatto che, al contrario, altri giocatori considerati centrali nel progetto di Sarri, come Koulibaly, Albiol, Hamsik e Callejon, hanno appena ottenuto il rinnovo con conseguente adeguamento, può costituire un ulteriore campanello d’allarme per i tifosi Azzurri: che sia il preludio ad una non lontana cessione, o tutto si risolverà con il tanto atteso rinnovo?

In tutto questo, il Napoli sembra muoversi sul mercato

Queste sono le situazioni riguardanti Mertens ed Insigne, con la netta sensazione che, se non già a gennaio, quantomeno a giugno uno dei due partirà. Ecco allora che da più parti viene rilanciata la notizia di un interesse forte del Napoli per Keita, esterno offensivo sinistro della Lazio, che però è seguito anche dall’Inter. Una pista da continuare a seguire, e nella quale potrebbe rientrare anche un altro “scontento illustre” del Napoli, ovvero Manolo Gabbiadini. Ovviamente al momento si tratta solo di voci, di tanti tasselli ancora sparsi ma che non è detto che alla fine non si incastrino. Insomma, quel che sembra certo è che il Napoli, a breve, cambierà nuovamente volto nel suo reparto offensivo.

  •   
  •  
  •  
  •