Perché Sarri non usa i nuovi centrocampisti in questo tour de force?

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

NapoliSconfitta che peserà anche sull’umore generale del Napoli? Amarezza tra tifosi, e soprattutto sul volto di Maurizio Sarri, che giustifica anche la smorfia di Gabbiadini al momento della sostituzione e fischiato da una parte del San Paolo. Ora, ci sarà la Champions League, che potrebbe anche portare il Napoli quasi agli ottavi se battesse i turchi del Besiktas. Sconfitta che non era prevista, ma probabilmente è stato l’infortunio di Milik, che ha dato un brutto colpo sugli schemi degli azzurri. Napoli, che non ha un vero attaccante per più di tre mesi. Sarri, potrà affidarsi soltanto a Gabbiadini? Ora che arriverà una serie di partite, che si fermerà il 12 ottobre con la partita della Nazionale, il Napoli come farà? Sarri cosa farà? Potrebbe pensare di cambiare schema? Abbiamo visto che Gabbiadini non è stato decisivo, ma non soltanto lui. Anche pezzi come Hamsik, Insigne e Callejon, non erano i soliti. Mertens entrato, ha dato un po’ la scossa necessaria per una rimonta, ipotetica che poi non c’è stata. Sorge spontanea una domanda: il tecnico del Napoli, ha usato El Kaddouri, che era reduce da un infortunio verso la fine del mese di agosto. Ebbene, perché non usare Diawara o Rog? Mancanza di fiducia? Sarri è ancora restio nell’usare i due giovani talenti e questo sta comportando un po’ di fastidio anche tra i tifosi azzurri. Eppure la panchina più lunga, come chiedeva l’anno scorso ora ce l’ha, cosa serve per farli esordire? Misteri del calcio. Fatto sta che il Napoli è ora terzo a -4 dalla Juventus e – 2 della Roma.

  •   
  •  
  •  
  •