Sampdoria Genoa, Corradi: “Amarezza per l’atteggiamento della terna arbitrale nei miei confronti”

Pubblicato il autore: Gabriele Lepri Segui

corradi 3

Grifone sconfitto nel 113esimo derby della Lanterna, ma a testa alta. A fine partita Corradi, che ha sostituito lo squalificato Juric, ha parlato in sala stampa analizzando la gara:

“Abbiamo fatto ottima partita, dopo il gol pensavo che potessimo segnare da un momemto all’altro. Abbiamo perso poi contrasti e lasciato ripartenze di troppo alla Sampdoria nel primo tempo. I nostri avversati nella ripresa poi hanno fatto subito gol, gli spazi si sono ristretti.Amarezza per il risultato, ma abbiamo fatto ottima prestazione. Già domani ci prepareremo al Milan e speriamo di fare bene. Il derby è il derby, siamo professionisti, c’e amarezza, ci tenevamo a fare bene, cercheremo di rifarci”

Corradi ha espresso poi espresso un suo giudizio poco lodevole verso gli arbitri a causa dell’interruzione poco prima del 45’esimo del primo tempo dopo l’episodio della vibrazione del dispositivo a seguito della traversa colpita da Silvestre:

“C’è tanta amarezza per l’atteggiamento che ha avuto la terna arbitrale nei miei confronti, il rispetto va portato fino alla fine. Al momento dell’interruzione c’era un momento buono per noi,. Non capivo cosa fosse successo, era passato tanto tempo, credo sia stato un problema legato al direttore si gara perché a tutti dovrebbe suonare il dispositivo”

Non solo Sampdoria Genoa. Corradi ha parlato anche delle condizioni di alcuni giocatori, in particolare Pavoletti ed Ocampos, ma anche Edenilson e Ninkovic:

“Pavo e Ocampos col Milan? Aspetterò di parlare con Juric . Ninkovic sta arrivando, ha qualità e verrà utilizzato da Ivan nel modo migliore, ci sarà una mano
Edenilson ha bisogno di tempo per arrivare ai 90′ pieni, poi è calato, quando è entrato Pavoletti c era meno gioco della superiorità sugli esterni ma più palla in area per cercare soluzioni dirette”

  •   
  •  
  •  
  •