Sampdoria-Inter 1-0, le voci dei protagonisti

Pubblicato il autore: Andrea Pertile Segui

orari-posticipi-lunedi

Il primo posticipo dell’undicesima giornata della Serie A Tim tra Sampdoria ed Inter è terminato con la vittoria dei blucerchiati per 1-0 grazie alla rete di Fabio Quagliarella siglata al 44′ minuto grazie ad un tiro secco su cross di Linetty. Con questo successo, la Sampdoria riesce ad aggiudicarsi i suoi primi tre punti dopo un’interminabile serie di sconfitte, mentre nell’Inter per De Boer torna a farsi vivo lo spettro dell’esonero.

Sampdoria-Inter 1-0, le voci dei protagonisti

FRANK DE BOER, ALLENATORE INTER: “ABBIAMO FATTO UNA BRUTTA PARTITA” – Intervistato da Sky Sport, ecco come l’ex allenatore dell’Ajax commenta la sconfitta subita dai nerazzurri ai danni della Sampdoria: “Non so perché abbiamo giocato cosi, molti giocatori non hanno giocato su un livello normale. Per questo ero molto arrabbiato e nervoso, dopo abbiamo visto la nostra idea era diversa. Abbiamo molte qualità ma non ho visto la giusta mentalità nel primo tempo. Quando abbiamo la palla dobbiamo giocare, nel secondo tempo abbiamo fatto cosi. Tutti hanno visto che nel secondo tempo la nostra era un’altra squadra. Banega? Può giocare molto bene in questa posizione, ma è una questione di disciplina. Nel primo tempo non siamo stati attenti, molte volte il passaggio verticale della Sampdoria è andato bene perché non siamo stati compatti ma per me rimane una questione di mentalità”.

MARCO GIAMPAOLO: “ABBIAMO VINTO DA SQUADRA” Ecco come l’allenatore dei blucerchiati commenta ai microfoni di Sky Sport la vittoria contro l’Inter di De Boer: “Battere l’Inter è una grande soddisfazione sportiva e non capita sempre, questa è la prima volta e devo ringraziare i miei giocatori. La partita l’abbiamo preparata in alcuni particolari, ho detto ai giocatori che bisognava giocare la partita con un atteggiamento serio, bisognava verticalizzare su Fernandes e gli attaccanti, muovere velocemente palla. Sono stati bravi perché hanno giocato con l’atteggiamento giusto. Fernandes? È arrivato alla fine di agosto perchè era impegnato con le Universiadi, poi le convocazioni, quindi l’ho allenato pochissimo ma bisognava che capisse i meccanismi. È stato lì, si è allenato sempre bene. Si sta integrando bene, insieme a lui un altro giocatore importante per noi è Alvarez, per me che faccio l’allenatore è sempre positivo. Non voglio frenare i giocatori, se ci sono spazi da attaccare voglio che vadano altrimenti si rischia di diventare prevedibili. Attuiamo alcuni sincronismi e meccanismi difensivi, sono contento se vanno di là. L’Inter tecnicamente è una squadra forte, ha tantissima qualità e può vincere 3-0 o fare una partita poco all’altezza probabilmente perché ha poco senso del collettivo, ma dall’Inter puoi aspettarti di tutto.

LUIS MURIEL (SAMPDORIA) da Premium Sport: “Quando ci mettiamo da squadra riusciamo a fare tutto quello che vogliamo. Ogni domenica dobbiamo pensare che essendo una squadra possiamo vincere contro chiunque. Siamo sempre con l’allenatore e lo dimostriamo in ogni partita. Lui sa che dalla nostra parte c’è tutta la disponibilità e per questo riesce a preparare le partite al meglio. Ci sono dei palloni che ancora mi chiedo come ho fatto a calciare cosi male. Purtroppo succede, sto lavorando per dare il mio contributo alla squadra”.

  •   
  •  
  •  
  •