Serie A : Juventus, le parole di Allegri e Dybala dopo Empoli

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui
Allegri, conferenza stampa pre Empoli-JuveObiettivo raggiunto dalla Juventus che impiega cinque minuti per chiudere la pratica Empoli e guardare alla sosta con più tranquillità. La vittoria bianconera e la concomitante sconfitta del Napoli a Bergamo aprono la prima fuga stagionale in campionato con la banda di Massimiliano Allegri che va a più proprio dagli azzurri di Sarri. Al termine della gara del Castellani il tecnico bianconero ha speso parole di soddisfazione per la prestazione della sua squadra.

Le dichiarazioni di Allegri al sito ufficiale della Juventus

“Quello che mi interessa della partita di Empoli è che alla fine la Juve torni a casa con i tre punti. Poi chiaro che questi dovranno arrivare attraverso una buona prestazione. Nel primo tempo potevamo già passare in vantaggio -sottolinea il tecnico – L’Empoli ci aggrediva e in qualche momento abbiamo perso palla concedendo delle ripartenze tre contro tre. Dobbiamo essere più attenti perché in partite del genere l’avversario può segnare solo su calcio piazzato o in contropiede. Nel secondo tempo abbiamo sbloccato il risultato e tutto è diventato più facile, ma in ogni caso i ragazzi hanno disputato una bella partita. Ora potremo passare una buona sosta, sapendo di essere una squadra in crescita, per poi affrontare un mese molto importante, nel quale ci giocheremo probabilmente il passaggio del turno in Champions, oltre a due scontri diretto contro Milan e Napoli”.

Grande protagonista della gara contro l’Empoli è stato l’argentino Dybala che, dopo aver trovato il gol di Champions League, è tornato a firmare anche il tabellino in campionato. Al termine della gara l’attaccante ha anche parlato del suo rapporto con Higuain.

“Avevo bisogno di segnare in campionato, mi serviva . Dopo il gol di Zagabria mi sono sbloccato. Con Higuain stiamo sempre insieme, agli allenamenti fuori dal campo… Parliamo anche molto di calcio. In alcune gare è più facile trovarsi, in altre meno. A Zagabria ad esempio, abbiamo trovato un avversario più chiuso ed era più complicato dialogare, mentre l’Empoli ci ha concesso più spazi. Sono contento per la gara e per la vittoria. Era importante centrarla, senza prendere gol e ci siamo riusciti. Ora dobbiamo continuare su questa strada”.

  •   
  •  
  •  
  •