Derby: chi era il Milan e chi era l’Inter?

Pubblicato il autore: Francesco Moscato

Derby2-1000x600
Milan-Inter
è da sempre una partita ricca di fascino e di attesa in qualsiasi parte del mondo. Seguita ovunque, porta sempre anche enormi entrate economiche ad entrambe le società. I colori rossonero e nerazzurro, segnano anche la storia di queste squadre. Ma ieri, onestamente, non si capiva, chi era il Milan (padrone di casa) e l’Inter. Tifosi e spettatori infuriati sui social, che seguivano la partita in tv, segnalavano l’incapacità di capire chi era il Milan e chi l’Inter. Twitter, Facebook, ed altri, sono stati intasati di messaggi, per la difficoltà a capire le due squadre rivali in campo. Poi, si viene a sapere, che la maggior parte, ha differenziato le due avversarie, guardando i calzettoni bianchi dell’Inter, per comprendere meglio i 22 rivali in campo. Proteste anche da bordo campo, con i due allenatori, Montella e Pioli, che hanno chiesto agli arbitri, di poter cambiare le casacche nella ripresa, per avere una maggior chiarezza sul manto erboso. No, l’arbitro Tagliavento, ha detto che non era possibile passare ad un cambio di maglia per una delle due compagini. Fatto sta, che questo marketing, ha creato problemi a milioni di persone in giro per il mondo. Milan molto simile all’Inter, con la scomparsa delle strisce rossonere dietro alla schiena, che da sempre lo ha contraddistinto. Al ritorno, sarà lo stesso? Probabilmente già sapranno, che ieri c’è stato un grosso problema, e che qualche prevenzione, soprattutto per i tifosi e per gli appassionati la prenderanno, perché per Milan-Inter di ieri ormai il derby della Muraglia, era opzionabile usare le casacche degli steward che lavorano negli stadi.

Leggi anche:  Infortunio Maignan, torna per il Derby della Madonnina Inter-Milan?
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,