Lucas Biglia, perché continuare a puntare sull’argentino?

Pubblicato il autore: Marco Tarantino Segui

lucas-biglia-lazio-fiorentina-serie-a-03092015_v4z1cb5oaa5q17kxql8w7wgr2La Lazio e Lucas Biglia potrebbero separarsi nel mercato invernale? Tutto sembra portare nella direzione di un tentativo da parte dell’Inter per provare a soffiare Lucas alla squadra biancoceleste. Come potrebbe diventare realtà? Beh, la società di Suning dovrebbe sborsare rapidamente 25-30 milioni nelle casse biancocelesti, e la trattativa probabilmente potrebbe andare velocemente in porto, vista la tendenza ormai nota della squadra di Roma di vendere i suoi migliori giocatori per fare cassa ed investire, non sempre con buoni risultati su altri profili.
Visto il periodo insieme a Roma, Stefano Pioli potrebbe chiedere il centrocampista di qualità e quantità agli uomini mercato: secondo quanto riferito da Tuttosport si va verso questa direzione, con la Juventus invece defilata nella corsa al regista della nazionale argentina.
Il rinnovo fatica ad arrivare, ed allora sotto con un assalto immediato, per risollevare una stagione per adesso critica a dir poco.

Leggi anche:  Serie A, dove vedere Atalanta Verona streaming e diretta tv

La Lazio deve puntare ancora su Lucas Biglia: il motivo? Andiamo ad analizzarlo in 6 motivazioni dopo aver visto perché invece la squadra può fare a meno del suo capitano, andandolo a vendere a suon di milioni di euro già a gennaio:

-è il regista che può far fare il salto di qualità alla Lazio
Lucas Biglia è l’anima, il veterano della squadra di Simone Inzaghi, un uomo spogliatoio, non a caso designato proprio dal predecessore di Simone Inzaghi come capitano della squadra. E’ un giocatore fantastico in grado di fare da traino sia al pressing che di iniziare l’azione offensiva, sia giocando nel breve che nel lungo.

-ruolo di guida per i giovani
Lucas Biglia è un esempio per i ragazzi giovani in rosa. Senza Miroslav Klose è il veterano con la V maiuscola, in grado di dare consigli, di aiutare nella crescita i vari Murgia, Cataldi and co.

Leggi anche:  Criscitiello, che attacco a Pirlo: "Juve senza gioco e cattiveria. Squadra piccola contro le neo promosse"

-carisma a livello europeo e non solo…
è nazionale argentino, ha una buona esperienza a livello internazionale: può dare esperienza ad un gruppo giovane che pecca ancora in qualche errore di gioventù di troppo che potrebbe costare caro a livello di punti in un campionato (Juventus a parte) molto competitivo come la Serie A.

-giocatore unico nel suo ruolo in Italia
Ci sono giocatori come Lucas Biglia nel campionato italiano? La risposta è no o forse ni. Magnanelli è quello che più si avvicina alle sue caratteristiche con le dovute proporzioni, ma non ha il suo carisma e la sua esperienza. Altri profili? Difficile trovarne, dalla Juventus al Crotone, pochissime sono le squadre che possono contare su un giocatore così.

-giocatore chiave a livello difensivo ed offensivo
Il primo giocatore a chiamare il pressing alto, detta i ritmi di gioco in attacco, è un perno davanti alla difesa, il fulcro del gioco e il giocatore da cui passa ogni trama offensiva degna di nota. Insomma, unico e insostituibile.

Leggi anche:  Dove vedere Benevento-Juventus, streaming e diretta tv Serie A

-è il capitano della squadra
Forse la motivazione meno tecnica e più di cuore. La Lazio ha cambiato tantissimi capitani nelle ultime stagioni, poter contare su un nazionale argentino come Lucas Biglia nelle vesti di quel ruolo sarebbe davvero un onore per una squadra alla ricerca di un leader maximo come la Lazio.

 

  •   
  •  
  •  
  •