Milan, botta e risposta tra Montella e Bacca nel dopo partita di Empoli: la situazione e i possibili scenari futuri

Pubblicato il autore: Andrea Bellini

Milan

E’ infuocato il dopo partita dell’anticipo serale della 14esima giornata di Serie A tra Empoli e Milan, partita terminata con il punteggio finale di 1-4 a favore dei rossoneri, che così salgono momentaneamente a 29 punti, staccando la Roma e portandosi a -4 dalla capolista Juventus. Ma oltre ai temi legati strettamente a quanto visto in campo, con un Milan “brutto e cattivo”, come viene definito in questi giorni da più parti, che riesce ancora una volta ad avere la meglio, sulla distanza, sull’avversario, a tener banco in questi minuti è quanto avvenuto nel dopo partita. Infatti, mentre era in corso la partita al Castellani, è stata diffusa una foto che immortalava Carlos Bacca, indisponibile per infortunio, al Sanchez-Pizjuan ad assistere al match tra i suoi ex compagni di squadra del Siviglia e il Valencia di Cesare Prandelli, match che ha visto i padroni di casa trionfare per 2-1: una foto che ha fatto subito il giro dei vari social network suscitando reazioni opposte tra i tifosi, tra coloro che hanno ritenuto assolutamente legittimo il comportamento di Bacca, e chi, invece, ha condannato il gesto.

Leggi anche:  Infortunio Maignan, torna per il Derby della Madonnina Inter-Milan?

Milan, Montella in conferenza stampa non le manda a dire a Bacca!

A fine partita i toni si sono accesi: nella conferenza stampa, infatti, a Montella è stato chiesto cosa ne pensasse su tutto questo; ecco la risposta del tecnico, riportata da Sky Sport:”Bacca a Siviglia? Lo sapevo ed è stato autorizzato da me e dalla società, nei giorni liberi un giocatore può fare quel che vuole. Spero per lui che si sia divertito. Noi sì, lui non so.” Insomma, tutt’altro che una risposta diplomatica da parte dell’ex “aeroplanino”, che anzi lancia una frecciata al suo bomber, reo di un comportamento sicuramente legittimo, ma non di buon gusto, soprattutto per il rapporto già non idilliaco, nell’ultimo periodo, tra il colombiano e l’ambiente rossonero, in primis con i tifosi. Dall’altra parte, data la situazione e lo scalpore che ha suscitato la situazione, il diretto interessato ha subito precisato come si fosse trovato a Siviglia con il permesso accordatogli dalla società rossonera, posizione confermata, appunto, dallo stesso Montella. Questo fatto è sostanzialmente identico a quanto successo meno di una settimana fa a Mario Balotelli: “SuperMario”, infatti, si trovava a Milano per assistere al derby tra Milan ed Inter, nonostante in Francia si giocasse in contemporanea la partita tra il “suo” Nizza e il Saint-Etienne, partita tra l’altro vinta dai rossoneri d’oltralpe; anche in quel caso quanto successo ha destato sorpresa e qualche malumore tra i tifosi.

Leggi anche:  Follia in casa Samp, busta con proiettile destinata alla dirigenza

E Lapadula sorride

In tutto questo, il simbolo di Empoli-Milan è sicuramente il sorriso di Gianluca Lapadula, che sfrutta al massimo lo spazio concessogli per i guai fisici di Bacca con una doppietta che permette al Milan di archiviare una trasferta insidiosa. Queste le sue parole, riportate da gazzetta.it:”Sono molto contento per la vittoria e i miei gol. Sono sempre stato un giocatore di corsa e quantità, stasera sono riuscito ad abbinare anche gol e un po’ qualità. Ma devo migliorare. Diciotto mesi fa stavo in Lega Pro, oggi sono in Nazionale. Io non mi sono mai sentito una riserva, anche se per qualcuno ero già il vero flop del mercato estivo…” Insomma, un buonissimo momento di forma per l’ex Pescara, e un grande, ma dolcissimo, dilemma per mister Montella: chi, in futuro, tra Bacca e Lapadula?

  •   
  •  
  •  
  •