Milan-Inter, Pioli: “Possiamo fare male ai rossoneri. I sudamericani stanno bene”

Pubblicato il autore: Simone Satragno

pioli-conferenza-stampa
Giornata di conferenze per l’Inter in quel di Appiano Gentile. A due giorni dal prestigioso derby della Madonnina contro il Milan di Vincenzo Montella, il nuovo tecnico nerazzurro Stefano Pioli analizza questa importantissima gara, l’esordio assoluto sulla panchina nerazzurra. Accanto a lui il capitano Mauro Icardi, anch’egli protagonista nella sala stampa del centro sportivo ‘Angelo Moratti’. In ballottaggio Brozovic e Banega, con il croato che appare favorito, considerate anche le fatiche transoceaniche dell’argentino. Al contrario Brozovic è tornato mercoledì dalla Croazia, con una doppietta decisiva per la vittoria della sua squadra. L’altro dubbio riguarda il terzino sinistro, con Santon favorito su D’Ambrosio e Nagatomo.
Ecco nel dettaglio le parole del mister:

Che aria si respira? “Sono contento del lavoro dei miei ragazzi. Ho trovato un gruppo disponibile, le sensazioni sono positive e sono molto sereno. Credo che grazie al lavoro che ho fatto in carriera sono arrivato in un top club al momento giusto”.
Su cosa ha lavorato in modo particolare? “Sono felice di tutto il lavoro che abbiamo fatto, ma come ha detto Mauro ora dobbiamo dimostrare quanto fatto durante la partita”.
Come ha ritrovato i sudamericani? “Stanno molto bene, c’è tempo per recuperare. Ci mancano ancora due allenamenti, avrò tutti a disposizione. Conterà anche l’aspetto psicologico, tutti saranno pronti”.
Cosa pensa di fare per migliorare in fase offensiva? “Stiamo lavorando per fare sempre bene. Ho i giocatori giusti per servire al meglio Icardi, la ricerca della profondità deve essere per noi una priorità”.
Si aspetta una risposta particolare dalla squadra dopo il lavoro di questi giorni? “Ripeto, sono molto soddisfatto. La partita sarà molto importante, dovremo mettere in campo di tutto e di più. Siamo l’Inter, vogliamo risalire e il derby per noi è una grande occasione”.
Quali sono le differenze tra i derby che ha vissuto?“Ora sono concentrato per trasferire alla squadra i miei concetti, poi dirò qualcosa sulle differenze tra i derby solo dopo la partita. Non vediamo l’ora di giocare”.
Brozovic può essere il suo Parolo della Lazio?“Brozovic è dinamico con le giuste caratteristiche per essere un centrocampista completo”.
L’Inter è pronta per dare il meglio nei big match? “Io sono sereno, i tifosi mi hanno accolto bene. Abbiamo tutto per mettere in campo il nostro meglio”.
Secondo lei cosa non ha funzionato in questa squadra? “Non conta più il passato, conta solo il presente e il futuro. La squadra c’è”.
Jovetic sarà recuperato? “Ha ottime qualità, come anche gli altri giocatori. Ho tante scelte, sceglierò in base a tanti aspetti. Tutti avranno la propria occasione, Stevan sta lavorando bene”.
Possibile un altro attaccante vicino a Icardi?“Serve passione, questo soprattutto. Noi dobbiamo dare sempre il 100%, non solo nel derby. Io voglio far capire proprio questo ai miei giocatori. Sono aperto a tutte le soluzioni, voglio una squadra che voglia far male all’avversario. In attacco ho a disposizione di tanti giocatori forti”.
Cosa pensa del Milan? “Ha trovato la propria identità, Montella è stato bravo proprio per questo. Credo però che l’Inter possa però far male ai rossoneri”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  "Sono molto soddisfatto della prestazione"