Milan, Lapadula e il tabù da sfatare del numero 9 che si inceppa dopo aver segnato all’Empoli

Pubblicato il autore: Giancarlo Fusco

Milan, Lapadula è sicuramente l’uomo copertina della sfida vinta dai rossoneri contro l’Empoli, ora però c’è un mito da sfatare…

Lapadula

Milan, Lapadula pronto a sfatare il mito del 9 contro l’Empoli

Milan, Lapadula ha definitivamente conquistato il popolo rossonero grazie alla bella doppietta messa a segno contro l’Empoli nella partita di Serie A disputata sabato 26 novembre. Il centravanti ex Pescara si sta cucendo uno spazio importante nella squadra allenata da Montella e chissà che in futuro non riesca addirittura a prendere definitivamente una maglia da titolare al posto di Bacca all’asciutto da ben 8 partite e sempre più dato per partente nella finestra di calciomercato di gennaio con Psg e Siviglia pronte a presentare una buon offerta alla società di Via Aldo Rossi anche per poter usufruire del colombiano anche in Coppa.

Leggi anche:  Furto a un calciatore della Serie A: ben 6 i Rolex rubati

Milan, Lapadula alla prova del 9 contro l’Empoli

Quando metti a segno una doppietta sicuramente hai il morale alle stelle, tuttavia Gianluca Lapadula ha un mito da sfatare che negli ultimi anni sembra perseguitare il Milan perché un’antica legenda narra che, dopo Inzaghi, i centravanti che hanno indossato la  numero 9, dopo aver realizzato la prima rete in rossonero proprio contro l’Empoli hanno poi viaggiato nell’anonimato per il resto della stagione.
Sicuramente questo dato fa più piacere agli amanti della cabala che ai tifosi rossoneri perché di certo nessuno vorrebbe rivivere la debacle del numero 9 delle passate stagioni.
Sicuramente Lapadula ha le spalle grosse e ha dimostrato di essere un bomber di razza e forse il centravanti perfetto per lo schieramento di Montella che vuole un numero 9 aggressivo, che gioca per la squadra e che sappia fare anche i classici gol “sporchi” che nel computo del campionato sono quelli che portano un buon numero di punti, proprio come accaduto a Palermo quando al volo ha raccolto un tiro di Suso piazzando la palla in rete con un perfetto colpo di tacco.

Leggi anche:  Asta di Riparazione Fantacalcio 2023, i giocatori da acquistare: ecco i consigli, top e sorprese!

Milan, Lapadula non segue Torres, Destro e Luiz Adriano e ne fa 2 con la 9

Quando Inzaghi ha lasciato il calcio ha lasciato anche in eredità la sua pesantissima numero 9, da quel momento però chi l’ha indossata ha dovuto fare i conti con una sorta di maledizione che viaggia di pari passi con i gol segnati all’Empoli. Il primo in ordine cronologico è stato Fernando Torres, poi Destro e per finire Luiz Adriano che sono diventati meteore con la maglia rossonera proprio dopo aver realizzato una rete all’Empoli e poco importa se il gol è arrivato in casa o in trasferta.
Gianluca Lapadula, però, non teme confronti e per dimostrare a tutti che la numero 9 ha finalmente trovato un nuovo degno padrone non solo ha realizzato una rete contro il tabù Empoli ma ha messo a segno la sua prima doppietta in rossonero con entrambi i gol di elevata fattura.
Milan, Lapadula ha voglia di essere protagonista con la numero 9 rossonera e il destino gli ha regalato la sua prima doppietta da titolare proprio contro l’Empoli anche se il battesimo c’è stato già a Palermo.

  •   
  •  
  •  
  •