Napoli, ora i tifosi chiedono la testa di Sarri

Pubblicato il autore: Francesco Moscato

Napoli
Quali sono le motivazioni di questo brutto periodo del Napoli, che al San Paolo non vince da più di un mese? Dopola vittoria con l‘Empoli, il Napoli non è riuscito a battere Besiktas, Lazio, Dinamo Kiev e Sassuolo, che ieri ha raggiunto il pareggio a pochi minuti dalla fine, portando i partenopei, distanti 4 punti dalla zona Champions. Come mai? Sicuramente la mancanza di un centravanti, che serve come l’acqua per il gioco di Sarri risalta agli occhi di tutti. Nelle gare che il Napoli gioca davanti al suo pubblico, il possesso palla, arriva quasi all’80%, ma se non si vince, a cosa serve? Le squadre avversarie, difficilmente arrivano ad impensierire Reina, ma poi, col minimo errore difensivo, riescono a punire la difesa azzurra. Ora i tifosi, sempre più esigenti, ed arrabbiati, dopo la testa di De Laurentiis, chiedono quella di mister Sarri. Per loro, la colpa del tecnico è quella di non far girare bene i calciatori, di non usare gli acquisti, come Maxsimovic, e Rog, e far sempre gli stessi cambi, come se non si fidasse dei componenti della panchina. Forse è una ritorsione verso la società? che non gli ha acquistato un vice Milik, dovendo solo far uso di Manolo Gabbiadini, che appare sempre più depresso. Fatto sta, che a gennaio, bisogna mettere mano in tasca e comprare un centravanti, che faccia il gioco del tecnico azzurro, che ormai, usa solo il suo schema quel 4-3-3, che le squadre avversarie cominciano ad imparare a memoria. Intanto, al tifoso napoletano, basta poco per far cambiare idea, su calciatori o allenatori. Venerdì, ancora al San Paolo, andrà la nuova l’Inter di Pioli, distante 4 punti dagli azzurri, dopo la vittoria per 4-2 con la Fiorentina.

Leggi anche:  Milan: due nomi altisonanti per il post Pioli, ma da giugno
  •   
  •  
  •  
  •