Roma El Shaarawy: “Juventus ti battiamo. Deluso da Ventura”

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

Roma El Shaarawy da Trigoria lancia la sfida alla Juventus, ringrazia Spalletti per averlo rilanciato e spera che Ventura si ricordi di lui in futuro.

roma el shaarawy

Roma El Shaarawy sfida la Juve

Roma El Shaarawy, alla ripresa degli allenamenti a Trigoria parla il Faraone giallorosso, alla seconda stagione nella capitale, stimato tanto da Spalletti, ma dietro a Salah e Perotti nelle gerarchie del tecnico toscano. El Shaarawy a Sky parla dell’ottimo momento della Roma, sopratutto per quanto riguarda l’attacco:”Possiamo giocarcela anche con la Juvele parole di El Shaarawy -. Siamo migliorati tanto, siamo il migliore attacco del campionato. Con la continuità possiamo arrivare lontano, dobbiamo solo cercare di non avere cali, il campionato è lungo e la distanza si è accorciata”. A gennaio Salah sarà assente per un mesetto a causa dell’impegno in Coppa d’Africa della nazionale egiziana, questo aumenterà il minutaggio dell’ex milanista:“Mi metto a disposizione come ho sempre fatto, per me non è un problema, Salah sarà una perdita importante, ma abbiamo giocatori che possono sostituirlo. Il mister dà a tutti la possibilità di essere determinanti”. El Shaarawy ha parole di stima per Spalletti:”Mi ha trasmesso fiducia già da prima che arrivassi. Devo ringraziarlo, quello che mi chiede è la continuità nelle due fasi e qualche rincorsa in più. Sto ascoltando molto e mi sta aiutando nella mia crescita”. Il momento felice di El Shaarawy non ha corrisposto ad una chiamata da parte del c.t. Ventura che lo ha ignorato ancora una volta:”Anche se in questa stagione ho iniziato meno bene speravo stavolta nella convocazione perché provava il 4-2-4. Lavorerò sodo per tornare alla prossima perché voglio far bene in Nazionale. Quando è venuto qui a Trigoria abbiamo parlato, lui sa che ho molto a cuore la maglia dell’Italia”.
Conclusione del Faraone sul prossimo match di campionato contro la lanciatissima Atalanta di Gasperini:L’Atalanta ha giovani di grande talento, stanno facendo bene con un grande allenatore. Sarà una partita difficile su un campo complicato. Andremo lì per cercare di prendere i 3 punti che sarebbero importanti per noi”. A Roma El Shaarawy si è ritrovato dopo gli anni difficili tra Milan e Monaco, sta a lui ora fare il salto di qualità decisivo che lo porti alla titolarità in giallorosso e magari anche in quella della nazionale azzurra, a 24 anni il tempo è ancora dalla sua parte.

Leggi anche:  Corrado Ferlaino risponde a Cabrini: "Pessotto? Al Napoli non sarebbe mai successo"
  •   
  •  
  •  
  •