Spalletti: “La Juve? proviamo a riprenderla. Per De Boer ci voleva altro tempo”

Pubblicato il autore: Salvatore Ciotta Segui

spalletti simbolo crisi roma
Luciano Spalletti alla caccia della Juventus in campionato, Domenica c’e’ una partita da non sottovalutare a bergamo contro l’Atalanta ci sarà da sudare eccome, i Gasperini Boys sno la sorpresa di questo inizio di campionato e non avranno certo timori reverenziali contro i giallorossi.
L’allenatore della Roma intervistato a margine di una cena benefica ha rilasciato queste parole (tratte da Corrieredellosport):
Sulla Juventus: “Saluterò Marchisio stasera, sono contento che sia venuto  La Juventus è una squadra forte, che ha esperienza. Riuscire a tenerle il passo non sarà facile, ma noi ci proveremo con tutta la nostra forza. Noi della Roma non siamo contenti se non miriamo al massimo di tutto quello che ci passa davanti: in questo caso qui per il momento è la Juventus, poi se ci sorpasserà qualcun altro, anche qualcun altro”.

Il rinnovo del contratto“Ce l’hanno assolutamente in mano i calciatori della Roma perché deve essere così. Ma non quelli che ho fatto giocare spesso ma quelli che non ho mai fatto giocare. Sono quelli ai quali ho dato meno visibilità, meno spazio perché deve essere giusto così. Io devo lavorare per tutti quelli che si mettono la maglia giallorossa negli allenamenti, non solo quelli più bravi. Vedo una Roma molto cresciuta, molto attenta. Quando entro negli spogliatoi è un piacere condividere quei momenti perché l’occhio guarda nella direzione giusta e nel modo giusto”.
Sull‘Inter dice che per l’allenatore olandese ci sarebbe voluto altro tempo , e che Pioli è la persona giusta che metterà a posto le cose, essendo un profondo conoscitore del calcio italiano

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Napoli, Gattuso minaccia le dimissioni: "Se le cose non cambiano posso pure andarmene"