Verso il derby: Spalletti studia una nuova Roma?

Pubblicato il autore: Alessandro Marini
Una settimana al derby. Spalletti pensa a un nuovo modulo per la sfida alla Lazio?

Una settimana al derby. Spalletti pensa a un nuovo modulo per la sfida alla Lazio?

La vittoria, sofferta ma importantissima, contro il Pescara ha probabilmente schiarito le idee al mister giallorosso Luciano Spalletti.La Roma nel secondo tempo contro gli abruzzesi ha sofferto parecchio su entrambe le fasce: da una parte Peres ha dato un apporto in fase difensiva pressoché nullo; dall’altra Emerson Palmieri, nonostante il molto impegno, ha dimostrato di avere molte lacune quando viene attaccato: Zampano lo ha messo in grandissima difficoltà per tutti i secondi 45 minuti. Ecco quindi che in vista dell’importantissimo derby di domenica (ore 15) il tecnico di Certaldo potrebbe rivoluzionare la squadra, sia negli uomini che nel modulo. Al momento niente di certo, ma sembra scontato che i due brasiliani difficilmente rigiocheranno insieme dal primo minuto. Vediamo due possibili schieramenti in vista della stracittadina.

Leggi anche:  Crisi Milan, Pioli sventola bandiera bianca: "Non riusciremo a vincere ancora lo scudetto"

Verso Lazio Roma, Spalletti con il 4-2-3-1 o con il 3-5-2?

Manolas sarà a disposizione per domenica. Ieri, invece, è tornato in campo nei minuti di recupero Thomas Vermaelen, assente da fine agosto. Il belga, a inizio stagione dato per titolare inamovibile, ora rappresenta una soluzione in più per la difesa giallorossa. E Spalletti potrebbe ripensare anche al 3-5-2, provato (in questa stagione) solo nel finale della gara con il Cagliari. Con questo sistema di gioco, davanti a Szczesny i tre di difesa potrebbero essere Rudiger, Fazio e Manolas. Largo a destra, con meno compiti difensivi, Bruno Peres; linea mediana composta da Nainggolan, De Rossi e Strootman, a sinistra Diego Perotti. In attacco Salah andrebbe a fare la seconda punta al fianco di Dzeko. Se invece Spalletti dovesse insistere con il 4-2-3-1 è probabile che la linea difensiva verrebbe rivoluzionata: Rudiger a destra, Manolas e Fazio centrali e uno tra Emerson Palmieri e Juan Jesus a sinistra (potrebbe essere convocato Mario Rui dopo la buona prova con la Primavera). A centrocampo De Rossi e Strootman, con Salah, Nainggolan e Perotti dietro al capocannoniere Edin Dzeko.

  •   
  •  
  •  
  •