Caso Strootman, Tare: “Una vicenda comica. Lazio penalizzata dall’arbitro”

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui
m

m

Non accennano a placarsi le polemiche legate al caso Strootman ed alla squalifica cancellata all’olandese dopo il ricorso presentato dalla Roma e successiva ai fatti della settimana scorsa accaduti nel derby contro la Lazio. L’ultimo ad intervenire sulla vicenda è stato il Direttore Sportivo della Lazio Igli Tare che ieri, prima di Sampdoria – Lazio, ha parlato anche del caso Strootman, lasciandosi andare a dichiarazioni che faranno sicuramente discutere. L’ex attaccante albanese ha parlato ai microfoni di Premium Sport.

Le dichiarazioni di Tare

“ Il caso Strootman è  una cosa comica, tutto quello che è successo dopo è stato una provocazione di Strootman, hanno detto che la strattonata di Cataldi poteva incidere sulla caduta del giocatore e mi pare assurdo. Un giocatore nostro è stato espulso, Strootman solo ammonito, tre minuti dopo c’era un rigore e queste cose creano rammarico. Non voglio alibi ma più attenzione. Dopo la gara c’era tanto rammarico per la sconfitta e il modo in cui è arrivata. Però a mente fredda si è visto un arbitraggio infelice. Non cerchiamo alibi, cerchiamo attenzione perché sono partite fondamentali, il derby è una cosa a sé, vogliamo arbitri almeno di prima fascia per queste gare”.

Leggi anche:  Romero sposa l'Atalanta: "Voglio rimanere a Bergamo: non vedo l'ora di essere riscattato. Su Gasperini..."

Il dirigente della Lazio ha anche parlato delle dichiarazioni rilasciate da Lulic nel post gara contro la Roma.

“Ha fatto un discorso a caldo, subito si è scusato, era riferito a dichiarazioni di Rudiger arrivate in settimane e ad alcune battute che gli ha fatto in campo. Aspettiamo con serenità la squalifica, se ci sarà”.

 

  •   
  •  
  •  
  •