De Laurentiis duro su Gonzalo Higuain: “Limita la crescita dei compagni”

Pubblicato il autore: francesco agostini Segui

De Laurentiis
Aurelio De Laurentiis non smette di divertire e provocare con le sue dichiarazioni. Ancora una volta al centro delle sue attenzioni si trova il suo ex pupillo, Gonzalo Higuain. E le parole che escono dalla sua bocca non sono certo dolci, anzi..

De Laurentiis parla del suo Napoli

Prima di addentrarci nella polemica verbale (a senso unico) del Presidente del Napoli nei confronti dell’argentino Gonzalo Higuain, Aurelio De Laurentiis si è lasciato andare a un discorso a tutto tondo sul suo Napoli:
Con il mercato invernale completerò il mosaico e potremo puntare in alto per chiudere bene la stagione. Ritengo di avere un allenatore fortissimo e che sa leggere le partite. Non direi che il Napoli non sia stato al top per un periodo, siamo in tanti a giocare e possono esserci momenti di minore sintonia: ora i nuovi acquisti si stanno inserendo e penso che dobbiamo goderci questa squadra, perché in fondo il Napoli sta in alto e con merito. A noi serve solo una prima punta vera, tradizionale. Rinforzi in difesa vista la partenza di Koulibaly e Ghoulam per la Coppa d’Africa? No, siamo coperti: inutile comprare calciatori per pochissime partite, anche perché serve tempo per assimilare il sistema di Sarri. Lo dimostra lo stesso Rog, che soltanto adesso sta giocando: per entrare nel sistema servono due o tre mesi, perciò comprare qualcuno sarebbe un autogol. Al centro siamo in abbondanza, abbiamo preso Maksimovic che ci è costato caro.” (La Gazzetta dello Sport)

Leggi anche:  Serie A femminile: la nuova stagione parte il 29 agosto

Nel frattempo sono usciti i tanto attesi sorteggi  di Champions League. Al Napoli è toccata l’avversario peggiore, il Real Madrid, ma De Laurentiis non mette le mani avanti:
Sarà una partita tostissima, Sarri lo aveva detto ed è stato accontentato. Noi siamo al suo fianco in questa sfida, giocheremo prima lì e poi ce la batteremo al San Paolo. Sarà una di quelle sfide che rimarrà nella storia del Napoli. Abbiamo sempre incrociato squadre di alto livello, il fatto di essere in Europa da ormai sette anni denota l’importanza della squadra e della città. Ci manca solo uno stadio all’altezza, ma dipende dal Comune: non credo che ce la farà in tempo a ristrutturare il San Paolo per la sfida al Real Madrid, chiederemo scusa ai nostri ospiti. Abbiamo un gioco unico, magari questo può dare un po’ di fastidio al Real Madrid: il nostro calcio ha una natura ‘Sarriana’ ma ha pure dei punti di contatto con il Barcellona. Magari proprio per questo ci temevano un po’, potrebbe essere una specie di derby e forse a livello mentale possono pagarlo: vorremmo sfiancarli.” (La Gazzetta dello Sport)

Leggi anche:  Serie A femminile: la nuova stagione parte il 29 agosto

De Laurentiis su Gonzalo Higuain

Infine, ecco la battuta sul suo ex attaccante di punta, Gonzalo Higuain:
Uno come lui limita la crescita degli altri. Chapeau a Sarri per il lavoro fatto: parliamoci chiaro, abbiamo solo un punto in meno dello scorso anno e quattro gol in più. Inoltre, Mertens sta dimostrando di fare bene anche nel ruolo di prima punta.” (La Gazzetta dello Sport)
Insomma, De Laurentiis non è mai stato sobrio con le dichiarazioni ma in questo caso il Presidente del Napoli sembrano davvero inopportune. Più da amante ferito che da Presidente…

  •   
  •  
  •  
  •