Ecco perché la Juventus vincerà lo scudetto

Pubblicato il autore: Beniamino Gentile Segui

juventus (1)

Qualsiasi tifoso juventino, appena leggerà questo articolo, toccherà ferro per quello che sto scrivendo.
Forse per scaramanzia, forse perché vogliono andarci cauti, ma in cuor loro sanno bene che la Juventus ha ottime probabilità di vincere lo scudetto.
La squadra bianconera, criticata per lo stile di gioco, comanda la Serie A, con 4 punti di vantaggio sulla Roma, la quale ha battuto il Milan per 1-0 nello scontro diretto per il secondo posto, candidandosi come anti-Juve. Almeno così dice la classifica.
E per carità, fino a quando la matematica è presente e lo permette, tutti possono lanciare pronostici, per cui qualsiasi scommettitore è libero di credere in un calo clamoroso della Juventus.
Dal canto mio, no. Non credo in nessuno calo. La Juventus vincerà, anche se non gioca bene, anche se non pratica un gioco armonioso stile Barcellona. Ma in Italia, come ben si sa, nessuna squadra, eccezion fatta per Napoli e Roma, riesce a praticare bel gioco e, addirittura, vincere lo scudetto. E’ davvero una rarità.
Ma la peculiarità della squadra bianconera, è quella di vincere senza giocare bene, e, soprattutto, dopo un incidente di percorso (vedi Genoa), reagisce immediatamente con una vittoria, riprendendo il suo cammino da schiacciasassi; in tal senso, Roma e Napoli danno l’impressione che, per poter ottenere i 3 punti, devono sempre ben figurare a differenza della Juve.
Mi viene in mente l’Inter di Mourinho, ricordata per aver vinto, in un solo anno, tutto quello che c’era da vincere; ma se uno si sforzasse con la memoria, dovrebbe anche ricordare che quella squadra non praticava bel gioco, ma si affidava al grande spirito di squadra impartito dal tecnico portoghese, e alla forza dei singoli.
Oppure pensate all’Inter e alla Juve di Trapattoni, o al Milan di Nereo Rocco, colui che ha ideato il calcio all’italiana, fatto di difesa e contropiede, portando la squadra rossonera ad alzare per ben due volte la Coppa dei Campioni, ora Champions League.
Ma i giornalisti, come saprete, svolgono il loro lavoro, e, per certi versi, non si accontentano mai; per cui trovano conveniente individuare qualsiasi tipo di difetto, pur di attaccare una squadra, una società, una persona, etc, anche se molte volte facendo diffamazione, ma questi sono dettagli.
E se la Juventus cominciasse a praticare un bel calcio, data la qualità a disposizione, dove arriverebbe? Non lo sappiamo.
Sicuramente i bianconeri potrebbero fare molto meglio dal punto di vista del gioco, ma i fatti dicono che la squadra bianconera ha ottenuto, sin adesso, 39 punti, si è qualificata come prima nel proprio girone di qualificazione, che l’ha portata a scontrarsi, negli ottavi di Champions, contro il Porto, uno degli avversari più agevoli da affrontare, almeno sulla carta; e il povero Napoli ne sa qualcosa, visto che avrà contro il Real, non un avversario qualunque.
Pertanto, cari giornalisti, ogni tanto, accontentatevi, soprattutto a Maggio, quando la Juventus vincerà il suo sesto scudetto consecutivo, con la speranza che altre società, tra cui Inter e Milan, possano ritornare ai loro livelli, rendendo il prossimo campionato equilibrato e combattuto.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  La Uefa annuncia: "Juventus ammessa alla Champions League 2021/2022"
Tags: