Inter, Eder ci crede ancora: “Vittoria che servirà nella corsa alla Champions League”

Pubblicato il autore: giammarco bellotti Segui

eder in nazionale

Eder ci crede ancora. Dopo la doppietta in Europa League che ha permesso all’Inter di battere lo Sparta Praga l’attaccante della nazionale ha dichiarato: “Vittoria che servirà nella corsa alla Champions League”.

L’INTERVISTA ALL’ATTACCANTE DELL’INTER EDER

L’attaccante italobrasiliano ha parlato della sua prima doppietta con la maglia dell’Inter: “E’ stata una vittoria che sulla carta non contava ma spero che ci possa dare un po’ di fiducia in un momento così difficile”. Eder, intervistato in esclusiva da Premium Sport, è consapevole che la sua buona prestazione contro lo Sparta Praga non servirà per il continuo dell’avventura in Europa League, però cerca di guardare ugualmente il bicchiere mezzo pieno. Infatti, questo trionfo può comunque portare serenità ed equilibrio a un ambiente in subbuglio e centrifugato dagli eventi. Vincere aiuta a vincere e l’Inter ne ha un disperato bisogno.

Leggi anche:  Anche l'Inter su Lingard: sfida a Real e PSG

Eder, criticato spesso per le sue prestazioni a livello qualitativo con la maglia nerazzurra ma non per l’impegno, indica la strada e fissa un obiettivo dell’immediato futuro dell’Inter: “Da questi periodi se ne esce solo con tanto lavoro e noi stiamo lavorando bene”. Poi, l’ex punta della nazionale si esprime da leader vero e antepone gli obiettivi del team a quelli personali: “Davanti a quelli personali metto sempre l’obiettivo della squadra e della società che è quello di cercare di andare in Champions League. Sappiamo che siamo indietro ma ci sono ancora tanti punti a disposizione e tutto può ancora succedere. Dipende solo da noi”.

Infine, non poteva mancare una battuta sul nuovo allenatore dell’Inter, Stefano Pioli, sostituto di Franck De Boer. Da un mese Pioli guida la squadra e il tecnico continua a ribadire di avere un gruppo disponibile e reattivo. Eder spiega: “Spero per il gruppo che riusciremo a fare una sequenza di vittorie consecutive, da qui a Natale. Sarebbe importante, ci darebbero tanta fiducia per il 2017”.

IL CALENDARIO DELL’INTER

Mancano 3 partite alla sosta natalizia. Poi si penserà al mercato, anche se il ds Piero Ausilio e mister Stefano Pioli hanno già bloccato sul nascere i possibili sogni dei tifosi dell’Inter. Infatti, 29 giocatori sono tanti, troppi. Ora si punta a vendere per sfoltire la rosa. Intanto, domenica sera i nerazzurri saranno impegnati in casa, contro il Genoa per cercare un filotto di vittorie consecutive. Il grifone è una squadra molto pericolosa, anche senza Pavoletti, infortunato e uomo simbolo dei ragazzi di Ivan Juric. Al suo posto ci sarà il Cholito Simeone, figlio di quel Pablo che potrebbe sedersi proprio sulla panchina dell’Inter tra qualche mese. L’attaccante argentino è in un ottimo stato di forma e potrebbe esaltarsi sul prato che ha visto suo padre combattere mille battaglie e davanti a un pubblico che in futuro potrà essere il suo. Poi, un’altra trasferta ostica, quella di Sassuolo del 18 dicembre alle 12:30. Sfida già giocata a quest’ora due volte e terminata con un fragoroso 7-0 per i nerazzurri una volta e con un 3-1 l’altra. Tra l’altro, quel match fu l’inizio dei dissensi tra Mauro Icardi e la curva nord interista. Si terminerà il 21 dicembre, nel match contro la Lazio, dove Eder e compagni dovranno fare bottino pieno per recuperare qualche punto nella difficile corsa alla Champions League.

Leggi anche:  Eriksen, l'agente racconta: "Christian non molla"
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,