Milan – Atalanta, le dichiarazioni postpartita. Soddisfazione per Gasperini, Montella non fa la corsa sulla Juve

Pubblicato il autore: Masi Vittorio Segui

fotogallery-di-milan-atalanta-0-0_ebb5e446-85a8-11e5-bbd2-9def56bb6a18_700_455_display

LE DICHIARAZIONI

Gian Piero Gasperini: “Abbiamo tenuto con grande caparbietà e attenzione nel momento in cui il Milan ci ha pressati. Abbiamo portato a casa un buon risultato, tenendo un comportamento giusto per tutta la gara. C’è un piccolo rammarico per aver sbagliato due-tre situazioni nel finale, potevamo portare a casa la vittoria. Finale in sofferenza? C’è da dire che è stato bravo il Milan, i nostri giovani hanno tenuto molto bene“. Sul paragone con gli inglese del Leicester:  “A differenza del Leicester siamo una squadra giovane e non costruita con le imponenti risorse della squadra inglese. Non siamo accostabili al Leicester, ma solo per essere una sorpresa di questo girone d’andata. Abbiamo fatto una serie di vittorie importanti anche se veniamo da due sconfitte contro Juve e Udinese. Ero curioso di capire la reazione col Milan dopo aver perso con i friulani“.

Leggi anche:  Calciomercato Inter: quale sarà il futuro di Stefano Sensi?

Roberto Gagliardini: “L’ultima sconfitta contro l’Udinese è stata assolutamente immeritata, a San Siro abbiamo fatto una grande partita. Siamo stati bravi anche a soffrire, anche se a parte qualche palla inattiva, non ci hanno mai schiacciato. La classifica? Dobbiamo giocare partita dopo partita, possiamo dire qualcosa in questo campionato, più della salvezza: vediamo a marzo a che punto saremo“. Sulle due precedenti sconfitte consecutive: “Ci hanno fatto solo perdere punti sulle primissime, ma la consapevolezza in noi non l’abbiamo mai persa“.

Vincenzo Montella: Avevamo qualcosina in più, abbiamo giocato praticamente in una parte del campo. Devo fare i complimenti ai miei ragazzi per la prestazione, vincere sarebbe stata la ciliegina e dispiace non esserci riusciti. La squadra sta crescendo, queste sono partite che se le sblocchi diventa più facili. C’era la sensazione che il gol sarebbe arrivato prima o poi ma alla fine c’è anche il rischio che arrivi la beffa. Bacca? E’ un grande giocatore, ma anche Lapadula ha dimostrato di essere da Milan. Sono contento della prestazione di entrambi. La Juve? Dobbiamo guardare il nostro cammino, che dice che stiamo crescendo come squadra e come singoli. Juve-Roma? Stasera non tifo, guarderò la partita ma non da allenatore perché sono un po’ stanco, bensì da tifoso. I migliori in campo? Dico Abate e Paletta. Dell’Atalanta Gagliardini ha dimostrato personalità, anche Kessié, il solito Gomez e Petagna. L’Atalanta è una bella realtà“.

Leggi anche:  Dove vedere Milan Genoa Primavera, streaming gratis e diretta TV in chiaro

Luca Antonelli: “Anche a Roma non meritavamo di perdere e oggi meritavamo di vincere. Pensiamo già alla prossima, a Doha c’è la gara più importante dell’anno. Abbiamo dato prova di essere una grande squadra, in Supercoppa affrontiamo la squadra più forte d’Italia, ci crediamo“. Sull’Atalanta: “Tutti molto bravi, ma Gagliardini mi ha impressionato“. Infine una battuta sullo scudetto: “La Roma è una squadra più avanti di noi sotto tanti aspetti, il nostro ciclo è iniziato quest’anno. Ma il campionato è lunghissimo, c’è tempo per fare più punti possibili, senza pensare a nulla“.

Giacomo Bonaventura: “Bella prestazione e bella partita, in passato con squadre simili all’Atalanta abbiamo sofferto, il risultato non ci soddisfa, la prestazione si. Abbiamo tanti giovani in squadra, stanno crescendo e si vede un miglioramento complessivo. Il nostro cammino sin qui è stato buono, dobbiamo lavorare e continuare così“.

  •   
  •  
  •  
  •