Milan-Atalanta: precedenti e statistiche tra le due squadre

Pubblicato il autore: Alex Baldarelli Segui
Milan-Atalanta Fonte foto: gossipday.it

Milan-Atalanta Fonte foto: gossipday.it

Nella 17a giornata di Serie A, il Milan terzo in classifica, a 3 lunghezze dalla Roma seconda e 7 dalla vetta presieduta dalla sempiterna Juventus, affronta l’Atalanta rivelazione del campionato. La squadra di Gasperini, dopo un avvio difficile, totalizzando 3 punti nelle prime 5 partite, ha inanellato una serie di risultati utili, tra cui le vittorie casalinghe su Inter e Roma, interrotta solo dalla Juventus due giornate fa e proseguita con il tonfo contro l’Udinese la scorsa domenica. Il Milan dal canto suo vuole riscattarsi dopo la sconfitta di Roma, caratterizzata però da una prestazione davvero convincente, per non perdere ulteriore terreno sui giallorossi e per difendere la terza posizione dalle grinfie di Napoli e Lazio, che inseguono a solo un punto.

PRECEDENTI – Milan ed Atalanta si sono affrontate 110 volte prima della gara di oggi alle 18.00 , sarà la 61a giocata a San Siro. Considerando solo le gare disputate al Meazza, il bilancio è nettamente a favore dei rossoneri, con 32 vittorie del Milan, 18 pareggi e 9 vittorie dei nerazzurri, a fronte dei 124 gol realizzati dalla squadra di casa e 53 dagli orobici. L’ultimo Milan-Atalanta risale al 7 novembre dello scorso anno, quando le due compagini, allenate da Sinisa Mihajlovic ed Edy Reja, si bloccarono vicendevolmente sullo 0-0, con i rossoneri che erano reduci da tre vittorie consecutive e sembravano aver trovato la quadra giusta per una stagione che terminò in modo disastroso. Gli ultimi 5 confronti tra le due squadre contano 3 vittorie bergamasche (2 in casa ed una a Milano), un pareggio ed una vittoria dei rossoneri, se si considerano solo i Milan-Atalanta si hanno due vittorie dei rossoneri, due degli orobici ed un pareggio. L’ultima volta che le due squadre si sono affrontate hanno prodotto un 2-1 a favore dell’Atalanta, all’Atleti Azzurri d’Italia, il 3 aprile scorso. L’ultima vittoria del Milan è datata 30 maggio 2015, ultima giornata di campionato. La squadra di Filippo Inzaghi si impose per 3-1 in campo ostile con i gol di Pazzini e Bonaventura (2). Tra i precedenti si ricorda un movimentato 3-3 del 2 marzo 2003 in cui fu protagonista in negativo Paolo Maldini, con un autogol al primo minuto. L’Atalanta allenata all’epoca da Giovanni Vavassori concluse il primo tempo in vantaggio di 3 reti ad uno (Inzaghi per il Milan, dopo la doppietta di Rossini seguita alla sfortunata autorete del capitano rossonero), ma il secondo tempo la squadra di Carlo Ancelotti riuscì a rimontare con i gol di Tomasson ed ancora Filippo Inzaghi. La partita con una maggiore differenza reti è però quella del 15 ottobre 1972 che si chiuse con uno storico 9-3 per i rossoneri a San Siro. Milan-Atalanta viene ricordato con affetto dai tifosi rossoneri per il centesimo gol di Ricardo Kakà con la maglia del Milan, nel giorno dell’Epifania 2014, partita poi terminata 3-0 per la squadra allenata da Allegri.

Leggi anche:  Nuova avventura in Italia per Ranieri?

STATISTICHE – In 3 degli ultimi 4 Milan-Atalanta, la squadra di casa non ha segnato, tuttavia anche l’Atalanta ha mancato il gol in tre delle ultime cinque trasferte con il Milan a San Siro, segnando solo due reti, ma vincendo due volte. Il Milan ha raccolto 16 punti su 18 nelle ultime sei gare di campionato giocate in casa, mantenendo tre volte la porta inviolata. L’Atalanta è reduce da due sconfitte contro Juventus ed Udinese, ma non perde tre partite di fila da gennaio. I nerazzurri hanno subito sei gol nelle ultime due giornate, il Milan due. Dato curioso è il fatto che la Dea è l’unica squadra della Serie A ad aver segnato più reti su palla inattiva che su azione (14 a 11). Il giocatore che ha segnato di più per il Milan in questa stagione è Carlos Bacca (6), per l’Atalanta è invece Franck Kessiè (5 reti). Gli ex della partita sono Andrea Petagna dell’Atalanta e Giacomo Bonaventura e Gabriel Paletta del Milan (in realtà anche Riccardo Montolivo ed Alberto Paloschi sono ex, ma non saranno a disposizione dei rispettivi allenatori, oltre a Manuel Locatelli che ha vissuto alcune stagioni nel settore giovanile bergamasco e che dovrebbe partire dalla panchina nel match odierno). (STATISTICHE OPTA)

  •   
  •  
  •  
  •