Milan, Niang dopo il rigore fallito: “Il prossimo non lo tirerò io”

Pubblicato il autore: Ramona Buonocore Segui

niang“Se ci sarà un prossimo rigore lo farò calciare a Lapadula”: sono state queste le parole di Niang al termine della partita di ieri contro la Roma allo stadio Olimpico, vinta dai giallorossi per 1 a 0 ( rete di Nainggolan) dopo l’occasione sprecata del rigore parato proprio a Niang da Szczesny.
E’ il secondo penalty da inizio campionato sbagliato dall’attaccante rossonero, dopo quello ottenuto contro il Crotone e, tecnicamente, sarebbero due futuri rigori “guadagnati” da Lapadula.
Proprio come è successo contro il Crotone, anche ieri sera a prendersi il penalty era stato Lapadula ma sul dischetto ha deciso di andare l’attaccante francese: parata di Szczesny e ancora un errore per Niang.

LE DICHIARAZIONI DI NIANG

Ai microfono di Milan Tv l’attaccante rossonero ha dichiarato: “Sto vivendo un momento difficile. Il rigore? Mi sono preso la responsabilità. Mi spiace molto. In questi momenti che dicono no si può solo lavorare a testa bassa. Lapadula? Non abbiamo problemi. È successo quel che è successo. Oggi mi ha caricato e mi ha detto di stare tranquillo”. “Se ci sarà un altro rigore lo farò calciare a lui. Se lo merita- continua Niang-. Abbiamo fatto una buonissima partita, abbiamo giocato bene. Dobbiamo continuare così. La Roma ha segnato sull’unico tiro in porta che gli abbiamo concesso. La nostra forza è il gruppo. Dobbiamo continuare così. Stiamo facendo belle cose. Già da venerdì faremo i tre punti”.
La prossima sfida del Milan sarà venerdì contro la squadra rivelazione del campionato di quest’anno: l’Atalanta. Per la gara di San Siro Niang carica la squadra e fa un appello ai tifosi:“Speriamo che lo stadio sia pieno. Noi giocheremo come oggi per i 3 punti”.

E COSA NE PENSA MISTER MONTELLA?
“Questa delusione per non aver conquistato nemmeno un punto si trasformerà in qualcosa di molto positivo- ha dichiarato Vincenzo Montella. Dall’Olimpico  usciamo con la convinzione di essere una squadra che nessuno riesce a mettere sotto. Non ce l’ha fatta la Roma, costruita per vincere lo scudetto da qualche anno…Siamo stati anche sfortunati…Questo ko ci fa sentire grandi perché, almeno nella prima parte della gara abbiamo giocato meglio di loro”.

E SZCZESNY SU NIANG?
A Roma Tv il portiere giallorosso limita la sua parata ad un semplice dovere di portiere: “Sono stato molto sollevato perché l’aveva procurato una mia uscita fuori tempo. Il minimo che potevo fare era salvare quel rigore e la mia squadra. Ho studiato Niang e so che ogni volta che sbaglia un rigore cambia angolo”.LA RISPOSTA DEI SOCIAL NETWORK
Ai nostri giorni si sa, i social network non risparmiano proprio nessuno, soprattutto se sei un personaggio pubblico come lo è Niang. Da ieri sera infatti, subito dopo la partita Roma- Milan, Facebook e Twitter si sono sbizzarriti a creare post e tweet proprio sull’errore del rigore dell’attaccante milanista. Primo tra tutti, il tweet di Matteo Salvino, leader della Lega Nord, che paragona  l’errore dal dischetto di Niang al nuovo governo di Gentiloni.

https://twitter.com/matteosalvinimi/status/808433273542246400

O la risposta del trio comico degli Autogol che, sempre su Tweeter risponde con una battuta sotto il lungo post di Niang in cui il giocatore si è scusato con la squadra per il secondo rigore consecutivo fallito.
https://twitter.com/GliAutogol/status/808454202506743809

 

 

  •   
  •  
  •  
  •