Montella dribbla il mercato: “Io penso al campionato. Badelj e Gomez? Chiedete alla società”

Pubblicato il autore: Giancarlo Fusco Segui

 Montella nella conferenza pre-partita contro l’Atalanta ha parlato anche di mercato facendo muro alle domande relative i possibili arrivi

Milan

Montella dribbla il mercato

Montella dribbla il mercato nella consueta conferenza pre-partita che per questa giornata vedrà i rossoneri ospitare a San Siro l’Atalanta.
Tra una cosa e l’altra chiaramente non poteva mancare la domanda spinosa inerente il calciomercato del Milan che a gennaio rischia di essere “anonimo” come quello estivo.

Seria A, Milan Montella dribbla il mercato: Badelj e Gomez restano gli obiettivi?

Vincenzo Montella è concentrato sul percorso del suo Milan e sulla classifica che da qui a fine anno vorrebbe vederla così com’è ora e per questo motivo quando gli vengono poste domande inerenti il calciomercato cerca di essere sempre vago. Sicuramente l’allenatore rossonero ha una sua lista di calciatori papabili che magari vorrebbe poter allenare, tuttavia con l’ulteriore slittamento del closing si allontana la possibilità di vedere top player con la maglia rossonera nel corso della sessione di mercato invernale.
Qualcosa però deve essere fatto dalla società di Via Aldo Rossi se si vuole continuare a sognare in grande e da diversi mesi i due giocatori più vicini alla causa sono Badelj e il Papu Gomez anche se sui due si sono fiondati anche altri club.
A tal proposito e proprio alla domanda inerente i due ragazzi, Montella ha risposto: “Capisco la domanda ma non posso prestarmi a questo gioco, devo fare valutazioni complessive, quelle economiche e finanziarie competono alla società, non a me. Io penso a quello che ho e che devo fare. Penso di essere molto più invidiato di quanto io possa invidiare altri. Vedo poche squadre sopra di noi e tante dietro. Sono contento di quello che ho. Dipende cosa può e vuole fare la società”.
E’ da qualche anno che Montella è allenatore però il dribbling è lo stesso di quando era calciatore e i giornalisti sono i difensori di turno da saltare come birilli.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Eriksen: "Sto bene, spero di tornare presto"