Roma-Milan, derby del cuore per Gandini. Bacca e Bonaventura quasi out

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

Roma-Milan è sfida dalle grandi emozioni per Umberto Gandini, amministratore delegato giallorosso, ma per 23 anni dirigente rossonero. Brutte notizie per Montella, Bacca e Bonaventura quasi out per la sfida dell’Olimpico, il tecnico rossonero pensa a Mati Fernandez.

Roma-Milan

Roma-Milan, Bonaventura verso il forfait

Roma-Milan non può essere una partita normale per Umberto Gandini, amministratore delegato giallorosso, ma dirigente milanista di lungo corso. Gandini ha vissuto per 23 anni al Milan, trovandosi nel pieno dell’epopea berlusconiana del club rossonero, conquistando trofei e record in Italia e in Europa. Queste le parole di Gandini rilasciate alla Gazzetta dello Sport:” Nessuno può pensare che si possano cancellare 23 anni di lavoro con una società che mi ha dato tutto, ci sono gratitudine e ringraziamento. Ma noi vogliamo vincere, la Roma è ormai destinata a far bene, è una partita importantissima. Noi giochiamo per vincere, ma sappiamo che non è possibile farlo sempre, quindi l’importante sarà essere protagonisti. Servono serenità e consapevolezza dei propri mezzi, ma siamo pronti. E speriamo di avere un Olimpico pieno, i tifosi devono essere allo stadio”. L’amministratore delegato della Roma risponde anche a Marotta(“Baldissoni è un tifoso della Roma, Gandini conosce le regole”) sul caso Strootman:“Ha detto bene, Baldissoni è un tifoso della Roma, Beppe ha detto tutto giusto, ha sbagliato solo su una cosa: Mauro ed io parliamo già tutti i giorni”. Gandini parla dei suoi obiettivi come dirigente giallorosso:”Siamo i rappresentanti della città di Roma e quindi abbiamo ampi margini di crescita, ma niente prescinde dai risultati. Dobbiamo essere competitivi e avere costanza. Le mie sfide? Far crescere il sistema Italia, poi c’è il nuovo stadio per quanto riguarda la Roma, ma bisogna pensare più come sistema e meno come singoli. L’Italia sta ottenendo risultati importanti, vedi la nuova Champions o l’Europeo Under 21 nel 2019, stiamo lavorando nella giusta direzione”. Chiusura di Gandini sugli aspetti più strettamente tecnici di Roma-Milan:”Mi aspetto una partita ben giocata, il Milan attenderà e ripartirà, la Roma avrà più controllo di campo, non penso che loro potranno affrontarci a viso aperto, ma noi dovremo essere attenti. Hanno una grande consapevolezza che è quella di potersela giocare, per noi è un ostacolo nel percorso verso l’eccellenza”.

Roma-Milan: Bonaventura verso il forfait, Mati Fernandez verso una maglia da titolare

Anche nella seduta odierna svoltasi a Milanello Carlos Bacca e Jack Bonaventura hanno svolto lavoro personalizzato, entrambi dunque vedono ridotte al minimo le possibilità di giocare in Roma-Milan. A preoccupare sarebbe soprattutto l’assenza dell’ex atalantino, in un centrocampo già orfano di Kucka. Per sostituire Bonaventura Montella ha tre opzioni: Mati Fernandez, Josè Sosa e Andrea Bertolacci, con il cileno che sembra essere favorito. L’ex viola è reduce da l’ennesimo infortunio, ma Montella sta pensando di schierarlo dal primo minuto contro la squadra di Spalletti. Più difficile che a scendere in campo possano essere Sosa o Bertolacci, l’argentino ha giocato molto male contro il Crotone, mentre l’ex romanista è fermo dal 21 agosto per un problema muscolare. A 48 ore da Roma-Milan Montella sfoglia la margherita per cercare di presentare un centrocampo che avrà il suo bel da fare per fronteggiare Strootman e compagni.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Donnarumma-Psg: è quasi fatta