Sampdoria – Lazio, le dichiarazioni postpartita. Parolo archivia la sconfitta nel Derby. Giampaolo riconosce la superiorità dei biancocelesti

Pubblicato il autore: Masi Vittorio Segui
Foto LaPresse - Valerio Andreani 10 12 2016 Genova - (Italia) Sport Calcio Sampdoria vs Lazio Campionato di Calcio Serie A TIM 2016/2017 - Stadio "Luigi Ferraris" nella foto: immobile ciro Photo LaPresse - Valerio Andreani 10 December 2016 City Genova - (Italy) Sport Soccer Sampdoria vs Lazio Italian Football Championship League A TIM 2016/2017 - "Luigi Ferraris" Stadium in the pic: immobile ciro

La Lazio espugna Marassi. I blucerchiati venivano da quattro successi consecutivi in casa

Dopo quattro vittorie consecutive fra le mura amiche, la Sampdoria deve cedere il passo alla Lazio di Simone Inzaghi. Vantaggio di Milinkovic-Savic, raddoppio di Parolo. Puggioni più volte costretto agli straordinari. Impressionante la prestazione di Felipe Anderson, vero incubo di Regini e Linetty per tutto il match. Per i blucerchiati terza rete di Schick in Campionato. Il giovane attaccante ceco si sta mettendo in mostra, e non sia mai che non possa trovare più spazio fin dal primo minuto. Deludente, invece, la prestazione di Quagliarella, apparso nuovamente sottotono.


LE DICHIARAZIONI

Marco GiampaoloMi è piaciuta la reazione della squadra, potevamo capitolare e invece siamo stati lì sul pezzo. Do merito alla Lazio, squadra forte e ferita dal derby ma credo sia stata una buona partita. Abbiamo affrontato una squadra forte e determinata dopo il derby. La Lazio ci ha aspettati, ha fatto densità in mezzo al campo. Abbiamo provato a giocare ma non siamo stati rapidi a pensare alle giocate da fare. C’erano pochi spazi nel primo tempo, nella ripresa si è aperta ed è cambiata la fisionomia del nostro centrocampo. Schick? Ha fatto un gran gol. Sapevo che Immobile avrebbe pressato Torreira, non siamo stati veloci a pensare a giocate immediate. Loro sono stati bravi e noi in tante situazioni abbiamo pensato con un attimo di ritardo. La Lazio quando sbagli qualcosa evidenzia ancora di più, perché sono forti veramente anche sul piano fisico. Dovevamo restare in gara con gli equilibri giusti per ambire a una vittoria ma questo equilibrio è stato rotto da quei 5′ nel primo tempo ma prima di quelli non avevamo fatto male. E’ stata una partita complicata, bella. L’avversario era forte e ha vinto: ci siamo battuti. La squadra mi è piaciuta nella reazione fino alla fine. Va bene lo stesso. Andiamo avanti. Queste partite possono fare esperienza. Cena tra Cassano e Juric? Hanno già chiarito loro, non devo rispondere io. Non c’è nulla da aggiungere. Non penso che Cassano vada al Genoa.

Leggi anche:  Nuova avventura in Italia per Ranieri?

Karol Linetty: “Questa partita è stata difficile. Il primo tempo è stato pessimo, meglio il secondo, ma non è bastato. Abbiamo lottato fino all’ultimo, sperando di replicare la partita contro il Sassuolo, ma non ce l’abbiamo fatta. L’Italia? Mi trovo bene, abbiamo una buona squadra e c’è una buona atmosfera nel calci italiano. C’è tanto da laborare, ma si vive benissimo in Italia”.

Simone Inzaghi: Mi aspettavo una reazione dai ragazzi dopo il derby. Abbiamo fatto un primo tempo splendido, abbiamo meritato il doppio vantaggio. Abbiamo sprecato delle occasioni per fare il terzo gol, poi lo abbiamo preso e siamo andati in sofferenza. Usciamo con una buonissima prestazione su un campo difficile, dove aveva vinto solo il Milan. Immobile? Gli auguro di giocare sempre come stasera. E’ stato importantissimo per noi, sono contentissimo della sua prestazione. Stasera avrebbe meritato il gol, non ci è riuscito ma m’importa che ci dia una mano come stasera. Sappiamo che per i nostri tifosi il derby vuol dire tanto, lo abbiamo perso ma dovevamo voltare pagina e lo abbiamo fatto preparando al meglio questa partita. Ho mandato in campo un’ottima Lazio su un campo difficilissimo. Abbiamo perso il derby per errori nostri e oggi abbiamo reagito. Non abbiamo concesso nulla a Muriel e Quagliarella. Non ricordo parate dei nostri portieri. Keita? Ho preferito portarlo in panchina perché non era al meglio. Ci siamo tolti grande soddisfazioni ma la Serie A è un campionato difficile.

Leggi anche:  Nuno Tavares nel mirino del Napoli: offerta al Benfica

Marco Parolo“Il derby è stato condizionato dagli episodi ma ce li siamo giocati alla pari anche lì. Dovevamo dare una dimostrazione di carattere e l’abbiamo fatto. Forse potevamo chiudere nel secondo tempo ma siamo stati bravi a soffrire. Abbiamo gli attributi e possiamo dare filo da torcere a tutti. Abbiamo una nostra identità, in settimana abbiamo ricominciato ad allenarsi con continuità e i risultati si sono visti. La squadra ha reagito alla grande e oggi in campo si è visto che non molliamo di un centimetro. Crediamo in quello che stiamo facendo. Mi mancava il gol? E’ stata una bella soddisfazione ma l’importante è il risultato“.

  •   
  •  
  •  
  •