Milan Montella e una rosa con tante spine. Deulofeu già pronto per la Juventus?

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
Milan Montella

Milan Montella e le tante spine rossonere

Milan Montella esce sconfitto dal confronto con il Napoli di Sarri e vede allontanarsi, forse definitivamente, il miraggio Champions League. Il match di sabato sera contro gli azzurri ha evidenziato, ancora una volta, i limiti di organico dei rossoneri, troppo il divario tra i titolari e le riserve. Nei primi minuti Gustavo Gomez è sembrato in balia dei folletti di Sarri, poi si è ripreso ma ormai il danno era fatto. Stesso discorso per Josè Sosa, schierato come regista al posto di Locatelli, l’argentino è cresciuto con l’andare dei minuti, ma la sua prima mezz’ora è stata da incubo. Il gap con il Napoli è emerso quando è scoccata l’ora dei cambi, Sarri ha messo dentro Zielinski e Diawara, Montella ha inserito Bertolacci e Niang. Il centrocampista romano ha provato a incidere, il francese è piombato in una crisi da cui non riesce ad emergere. Non si riesce a capire cosa sia successo all’ex Caen, protagonista di un ottimo avvio di stagione, poi di colpo la sua luce si è spenta. Altra grana per Montella è l’attacco, se Suso e Bonaventura si dannano l’anima per creare gioco, lo stesso non si può dire per Bacca. Il colombiano è totalmente avulso dalla manovra rossonera, lento e impacciato, non riesce neanche a far salire la squadra nei momenti di difficoltà. Quattro gol segnati nelle ultime cinque partite di campionato, fanno suonare decisamente l’allarme a Milanello. Puntare su Lapadula potrebbe non bastare, il Milan ha bisogno di un grande centravanti. Dzeko, Icardi,Higuain, Mertens,Immobile, Kalinic,Belotti, tutta gente di molto superiore ai centravanti attualmente presenti nella rosa rossonera. Il mago Montella avrà bisogno di nuovi trucchi e magie per portare fuori il Milan da questo momento di difficoltà, ma gli assi nella manica dell’Aeroplanino potrebbero essere finiti.

Leggi anche:  Malinovskyi, cosa sta succedendo al trequartista ucraino?

Milan Montella aspetta Deulofeu, già in campo con la Juventus?

Giornata di visite mediche per Gerard Deulofeu, spagnolo classe ’94, nuovo rinforzo per Montella che potrebbe già convocarlo per il match di Coppa Italia contro la Juventus. Deulofeu è un attaccante esterno, destro di piede, che può giocare su entrambe le fasce. L’arrivo in rossonero del canterano del Barcellona si è reso necessario, dato il momento difficile di Niang, ma anche per dare un po’ di respiro a Suso, sempre presente fino ad ora in stagione. Se Deulofeu dovesse convincere subito Montella ci potrebbe essere il ritorno di Bonaventura a centrocampo. Il miglior Milan in stagione si è visto proprio con l’ex atalantino schierato in mediana, Jack appare più sacrificato nel ruolo di esterno d’attacco. Settimana molto delicata per il Milan Montella avrà prima la Juventus in Coppa Italia e poi l‘Udinese, entrambe in trasferta. Un vero e proprio bivio per la stagione milanista, rinnovare l’entusiasmo del post Doha o ridimensionare definitivamente gli obiettivi stagionali.
Il mercato in entrata sembra chiuso con l’affare Deulofeu, in uscita potrebbe esserci l’addio, seppur temporaneo di Rodrigo Ely. L’italo brasiliano è richiesto dal Crotone, ma il ragazzo non sembra del tutto convinto della destinazione, su di lui ci sono anche richieste dalla B, da Cesena e Perugia.

  •   
  •  
  •  
  •