Juventus Allegri fa 100 a Cagliari: “Sto bene qui, il resto non conta”

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
juventus allegri

Juventus Allegri, matrimonio agli sgoccioli?

Juventus Allegri vuole festeggiare al meglio le 100 panchine in campionato con i bianconeri e lo farà contro la squadra che lo ha lanciato in serie A, il Cagliari. I bianconeri affronteranno la seconda trasferta consecutiva, dopo la vittoria di Crotone, sapendo il risultato della Roma. In conferenza stampa Allegri ha stemperato i toni della polemica infinita Juve-Inter di questi giorni:”Non commento il pensiero di altre persone-riferendosi alle parole di John Elkann Io dico che una settimana dopo, continuare a fare polemiche sarebbe da sciocchi. Io ribadisco che fortunatamente per noi l’Inter è partita male. Domenica è stata una grande partita, una bella serata di calcio e credo che l’Inter debba vedere il futuro in modo roseo perché ha una squadra importante”. Allegri ha parlato poi della formazione che giocherà domenica sera contro il Cagliari:”Domani rientrerà Chiellini, rientrerà Alex Sandro, poi a metà campo devo decidere. Davanti ci saranno Higuain e Dybala. Poi credo rientri Cuadrado. A sinistra dovrò valutare se far giocare Mandzukic, se far giocare Sturaro o addirittura far giocare Pjaca. Domani dobbiamo essere coscienti della difficoltà della partita e dell’importanza della partita perché a Cagliari è difficile fare risultato”. Il tecnico della Juventus ha poi allontanato le voci su un suo addio ai bianconeri:”Come faccio a smentire una cosa mai detta? Sono alla Juve, ho un anno e mezzo di contratto, sto bene, poi a tempo dovuto ci incontreremo con la società perché giustamente bisognerà parlare del futuro. Ma il resto sono solo illazioni scritte o dette”. Un Allegri sereno dunque, che pensa solo al Cagliari, vincere anche con gli uomini di Rastelli metterebbe un altro prezioso mattoncino per il sesto scudetto consecutivo della Juventus.

Leggi anche:  Ramsey attacca la Juventus. Ecco le parole del gallese

Juventus Allegri e un possibile addio, Simeone il sogno, Paulo Sousa e Spalletti le idee di Marotta

Per il momento una separazione nel matrimonio Juventus Allegri sembra fantacalcio, ma non è un mistero dhe a fine stagione le strade potrebbero dividersi. Allegri è nel mirino dell‘Arsenal, che vorrebbe ripartire da lui, dopo il ventennio di Wenger. La Premier League sarebbe una sfida affascinante per Allegri, dopo aver vinto tutto in Italia il campionato inglese sarebbe la prova per la consacrazione internazionale. La Juventus non si farà trovare di certo impreparata ad un eventuale addio di Allegri, Simeone è il sogno della dirigenza bianconera. Sul Cholo potrebbe pesare il suo passato interista, quindi Marotta potrebbe virare su Paulo Sousa. Il portoghese è ai titoli di coda con la Fiorentina. il suo profilo piace ai dirigenti bianconeri, anche per la sua esperienza internazionale. Più difficile arrivare a Spalletti, ammesso che il tecnico toscano lasci la Roma a fine stagione, molto dipenderà dai risultati dei giallorossi. Il presente della Juventus dice Massimiliano Allegri, ma il futuro prossimo non è così certo come l’allenatore bianconero vuol far credere.

  •   
  •  
  •  
  •