Milan, Bacca mantiene la promessa con la Fiorentina due dubbi per Montella

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
milan bacca

Milan Bacca, addio a fine stagione

Milan Bacca è stato di parola, dopo lo scatto di nervi al momento del cambio nel match perso contro la Sampdoria, il colombiano aveva promesso di portare la squadra a cena. Venerdì sera è stata l’occasione giusta per mantenere la promessa, Bacca ha portato la squadra a cena in un noto ristorante milanese e ha pagato il conto. Un momento di aggregazione per i rossoneri, rinfrancati dagli ultimi risultati positivi con Bologna e Lazio. Alla cena ha partecipato anche Giacomo Bonaventura, alla prima uscita pubblica dopo l’operazione in Finlandia, visi distesi e clima sereno della serata. Domenica sera c’è un’altra tappa fondamentale sulla corsa all’Europa del Milan, a San Siro arriva una Fiorentina in salute. I viola sono reduci dalla vittoria europea in trasferta contro il Borussia M’Gladbach, grazie ad una perla su punizione di Bernardeschi. Proprio il fantasista di Carrara sarà assente per squalifica contro il Milan, su di lui, e anche su Badelj, erano concentrati gli occhi di Fassone e Mirabelli, presenti al Borussia Park. Montella, dal canto suo, recupera Paletta e Kucka, ma dovrà rinunciare ancora a Romagnoli, De Sciglio e Antonelli, Calabria potrebbe recuperare al massimo per la panchina. Il tecnico del Milan ha due dubbi di formazione, uno in difesa l’altro a centrocampo. Per la retroguardia c’è da scegliere il partner di Paletta tra Zapata e Gomez, con quest’ultimo lievemente in vantaggio.  In mezzo invece potrebbe esserci l’utilizzo dal primo minuto di Sosa, al posto di un Locatelli in evidente calo di forma. In avanti Bacca dovrebbe tornare titolare, con Deulofeu e Suso ai suo lati, il colombiano deve dare tutto in queste sprint finale di stagione, per convincere i nuovi dirigenti rossoneri anche per il futuro.

Leggi anche:  Sky contro l'accordo Tim-Dazn: ricorso all'Antitrust

Milan Bacca, De Sciglio e Niang, ecco il tesoretto di Fassone

Il closing si avvicina sempre più, Fassone e Mirabelli sono sempre attivi in giro per l’Europa visionando giocatori su giocatori. Per la prossima sessione di calciomercato rossonero Sino Europe Sports dovrebbe mettere a disposizione una cifra compresa tra i 100 e i 120 milioni. A questi capitali potrebbe aggiungersi un’altra sessantine di milioni, provenienti dalla cessioni di Bacca,De Sciglio e Niang. Il centravanti colombiano, visti anche gli ultimi screzi con Montella, è sempre più vicino all’addio. Fassone potrebbe incassare 20-25 milioni dalla sua cessione. Tra i 15 e i 20 milioni potrebbero arrivare dalla partenza di De Sciglio, sempre in orbita Juventus, ma su questa trattativa potrebbe influire il futuro di Allegri. I 18 milioni di Niang sono quasi una certezza, al Watford sono molto contenti del francese e avrebbero già comunicato al Milan la volontà di riscattarlo a fine stagione. Fondi cinesi più soldi dalla cessione, il prossimo mercato rossonero dovrebbe essere di ben altro tenore rispetto agli ultimi, ma prima c’è un’Europa da conquistare, con le unghie e con i denti di quelli che ci sono.

  •   
  •  
  •  
  •