Milan: Suso e Donnarumma salvano Montella. Locatelli e Bacca le spine rossonere

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
milan suso

Milan Suso e Donnarumma salvano Montella

Milan Suso tiene vive le speranze di Europa per i rossoneri, lo spagnolo con un gran gol regala un pareggio ormai insperato a Montella contro la Lazio. I rossoneri, decimati da numerose assenze, all’Olimpico hanno sofferto molto, rischiando più volte il colpo del KO. Strepitoso in un paio di circostanze Gigio Donnarumma, autore di almeno tre interventi decisivi, per poco il portiere rossonero non intercettava anche il rigore di Biglia. L’esperimento di Deulofeu centravanti è rimandato, lo spagnolo è stato chiuso bene dalla retroguardia biancoceleste. Con l’ingresso di Lapadula l’ex Barcellona si è spostato a sinistra, mettendo in allarme Basta più di quanto avesse fatto Ocampos. La difesa con l’inedita coppia Zapata-Gomez ha retto l’impatto con il trio Anderson-Immobile-Keita, anche se i due centrali rossoneri spesso hanno concesso troppo campo. In mezzo male Locatelli, il giovane regista sta subendo una preoccupante involuzione, subendo forse la pressione delle attese su di lui. Non bisogna dimenticare che il 19enne centrocampista la passata stagione giocava in primavera e quindi questa è la prima vera stagione tra i grandi. L’ingresso di Sosa al posto di Locatelli è stata una delle chiavi del match, l’argentino è entrato con il piglio giusto, dando anche il via all’azione del gol di Suso. Davanti, detto di Deulofeu, Ocampos è sembrato un po’ imballato, meglio il Milan con Lapadula, lottatore su ogni pallone. Ancora una volta è stato Suso a togliere le castagne dal fuoco a Montella, l’ex Liverpool al sesto centro stagionale. Il giovane spagnolo è in calo, rispetto ad un paio di mesi fa, ma con la sua classe riesce sempre a pescare qualcosa dal cilindro. Senza Bonaventura la manovra offensiva del Milan grava quasi del tutto su di lui, il cardellino rossonero che vuole cantare anche in Europa l’anno prossimo. Nota stonata dell’Olimpico è stata, ancora una volta, Carlos Bacca, il colombiano è rimasto in panchina per tutti i 90 minuti, il suo rapporto con Montella è ormai ai minimi storici.

Leggi anche:  Milan, Paolo Maldini: contatto con il Gent per Yaremchuk e spinta su Zaccagni

Milan Suso-Donnarumma l’oro di Montella, domenica altro spareggio con la Fiorentina

Settimana dunque positiva per il Milan, quattro punti tra Bologna e Lazio non sono un bottino da trascurare, pensando soprattutto a come sono maturati questi risultati. Per Montella resta la grana infortuni, anche se con la Fiorentina torneranno Paletta e Kucka, squalificati contro la Lazio. Il tecnico rossonero contro i viola dovrà ovviare all’emergenza terzini, anche se Vangioni non è andato malissimo contro un cliente difficile come Felipe Anderson. Domenica a San Siro contro gli uomini di Paulo Sousa sarà un altro spareggio in chiave Europa League, dove i viola saranno impegnati giovedì contro il Borussia M’Gladbach. Montella deve spremere il massimo da quello che a disposizione, con Suso e Donnarumma che in questo momento sembrano potersi caricare il Milan sulle spalle. Le presunte discussioni su questioni tattiche tra Berlusconi e Montella sono l’ultima cosa che serve ai rossoneri, criticare l’operato dell’Aeroplanino è da folli, assolutamente da folli.

  •   
  •  
  •  
  •