Sarri prima di Napoli-Atalanta:” Juve e Real Madrid? Contano solo i prossimi 90 minuti”

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
sarri

Sarri non vuole cali per Napoli-Atalanta

Maurizio Sarri non vuole cali di tensione, il Napoli comincia oggi contro l’Atalanta un vero e proprio tour de force, forse decisivo per la stagione partenopea.  Dopo l’impegno di campionato ci saranno in sequenza Juventus in Coppa Italia, Roma in campionato e Real Madrid in Champions League. Roba da far tremare i polsi a chiunque, ma non al comandante Sarri che guida ben saldo la sua nave in mari tempestosi. Proprio in vista di tutti questi fondamentali impegni ravvicinati contro l’Atalanta l’allenatore azzurro pensa ad un mini turnover. L’infortunio di Allan ha complicato i piani di Sarri, in quanto si ridurrà la rotazione a centrocampo, con soli quattro centrocampisti per tre ruoli. Abbondanza invece in attacco dove il Napoli ha a disposizione tutte le frecce al suo arco, compreso uno scalpitante Milik. Dopo il buoni 20 minuti contro il Chievo il centravanti polacco potrebbe vedersi aumentare il minutaggio contro l’Atalanta. La banda Gasperini non sono avversario da affrontare a cuor leggero, Sarri lo sa molto bene. Nonostante il silenzio stampa sono emerse alcune parole del tecnico azzurro ha infatti tuonato:” Conta solo vincere con l’Atalanta, il resto si vedrà dopo”. E’ un periodo molto delicato per il Napoli, non hanno aiutato le critiche post Real Madrid di De Laurentiis, il presidente partenopeo che ha poi ordinato il silenzio stampa. Il gruppo azzurro è tutto con Sarri, come emerge dalle dichiarazioni sui social dei giocatori, da Reina a Hamsik. I tifosi del Napoli si sono schierati in larga parte con il mister azzurro, apprezzando il lavoro svolto dal tecnico nelle ultime due stagioni. Insigne e compagni in questo momento hanno anche bisogno di un pubblico, quello del San Paolo, capace di trascinare la squadra oltre le proprie possibilità. All’orizzonte si scorgono le sagome minacciose di Higuain, Dzeko e Cristiano Ronaldo, ma prima c’è l’Atalanta da battere, così ordina il comandante Maurizio.

Leggi anche:  Calciomercato Inter: van de Beek arriva ad una sola condizione, Inzaghi incontra un suo pupillo...
  •   
  •  
  •  
  •